CLARI di Halévy con la Bartoli su Arté

Fromental Halévy

Fromental Halévy

Prima opera del Musicista francese, famoso per La Juive, la Clari venne composta per Maria Malibran e rappresentata nel 1828. Opera semiseria sul genere de La Sonnambula. Cecilia Bartoli che sta rivolgendo le sue attenzioni alla Malibran non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione di un recupero di quest’opera ormai negletta. Ne parla in un’intervista, da 3′ 21”, in un francese comprensibile anche da chi ignora questa lingua :

L’allestimento firmato Leiser e Caurier è andato in scena all’Opera di Zurigo con la direzione di Adam Fischer. Il tutto viene trasposto nell’attualità con tanto di internet, suv e via dicendo.  La Bartoli interpola nel secondo atto *l’aria del salice* dall’Otello di Rossini (pare lo facesse la Malibran) e rimpiazza con un’aria da altra opera italiana  di Halévy (La tempesta del 1850) il rondò finale della Clari che è andato perduto. La Bartoli fa sfoggio di virtuosismi e di un fraseggio raffinatissimo.

Qualche amara considerazione: si tratta di un’opera italiana (anche se composta da un francese), di una cantante italiana, deve essere la Svizzera a render possibile il recupero? deve essere un canale tv francotedesco a diffonderla?

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 Risposte to “CLARI di Halévy con la Bartoli su Arté”

  1. Donna Elvira Says:

    L’italia non da abbastanza spazio alla musica, e in modo particolare ad una cantante del calibro della Bartoli, IGNORATA ad questo paese. un insulto alla musica lirica.
    Elvira

  2. Totem Says:

    Bisognerebbe anche aggiungere che quando alla Bartoli è stato chiesto di cantare in Italia lei ha chiesto un cache esagerato, quindi sono i nostri che la ignorano? E’ lei che chiede troppo per lo stato dei nostri teatri? Sono i nostri teatri ad uno stato di contingenza tale che non possono permettersi grandi cantanti? E’ la Bartoli ingrata che ai tempi del cd delle Arie antiche non se la filava nessuno e sono stati i produttori discografici italiani a renderla quella che è oggi? A voi la soluzione, certo non si può ridurre tutto a “IGNORATA ad questo paese. un insulto alla musica lirica.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: