IL PRINCIPE IGOR di Borodin in DVD. Dirige Gergiev

KI

Opera un po’ lontana dal nostro gusto *occidentale* questa che fu per l’Autore quasi l’impegno di una vita. Rimase  incompiuta alla di lui morte e fu completata e rivista da Rimski Korsakov e da Glazunov, a quest’ultimo si deve la composizione dell’ouverture e del terzo atto. Come ormai di consuetudine, i meriti rimskiani sono in forte discussione e l’accusa di aver messo un po’ troppo di suo vale anche per quest’opera. Pavel Lamm sulla base di un manoscritto di Borodin ha proposto una diversa divisione in atti dell’opera, per cui quello che nell’edizione rimskiana è conosciuto come secondo diverrebbe primo, cosicché i due atti polovesiani sono separati da un atto “russo” e l’opera acquisirebbe così una maggiore efficacia drammatica. A questa divisione si rifà l’edizione in 2 DVD, in cui sono anche stati aggiunti alcuni passaggi, tra cui un intenso monologo del protagonista (di vago sapore musorgskiano) nel terzo atto, orchestrati da Yuri Faliek. Opera, come scrivevo prima, lontana dai nostri canoni, priva di dramma vero e proprio, epica se altre mai, quindi con personaggi privi di spessore e percorso psicologico, onde i nemici si rivelano nobili d’animo, i congiunti risultano infidi, le mogli rimangono fedeli, le principesse nemiche si innamorano, ricambiate, del giovane prigioniero e il khan nemico  benedice ( non senza calcolo cmq) la loro unione….
Ci sarebbe forse da annnoiarsi mortalmente se Borodin non avesse intriso il tutto di melodie così fascinose e seducenti, che anche il musical e il cinema statunitensi negli anni 50 se ne impadronirono e Strangers in Paradise su motivi dalle danze fu uno dei maggiori successi dell’epoca. Il successo del brano fu tale che le Danze Polovesiane divennero all’epoca uno dei must della musica classica.

Anche le arie di Galitzki e di Kontchak erano nel repertorio di bassi dell’area slava (soprattutto Christoff, ma anche il giovane Ghiaurov).

(B.Christoff nell’aria di Galitzki, 1950, dirige I.Dobrowen)

Meno interesse invece per l’opera completa, rara da vedere nei nostri teatri, anche per le difficoltà  di allestimento, nonché forse per la scarsa gratificazione che dà ai cantanti, chiamati a prove non indifferenti però con scarso feedback di pubblico. A me capitò di vederla solo due volte con due allestimenti di compagnie slave in tourné.
Questa edizione in DVD ripresa al Marinskij è forse  la migliore occasione per conoscerla. Gergiev è secondo me il direttore ideale per questo genere d’opera, mi convince meno quando si cimenta in Ciaikovskij, quando invece è a contatto con l’epos e con l’orchestra caleidoscopica di Rimskij raggiunge altissimi risultati.

Valery Gergiev

Valery Gergiev

Lo spettacolo è tradizionalissimo, un po’ invecchiato, ma forse meglio così (non oso pensare di che cosa potrebbero esser capaci alcuni registi alle prese con l’epica di quest’opera nell’eventuale presuntuoso  tentativo di mostrarne incongruenze e ingenuità….), soprattutto considerando che si tratta di opera poco conosciuta ai più. Eccellenti le parti femminili: la Borodina è una Kontchakova dalla voce seducente e irresistibile,

Olga Borodina

Olga Borodina

(O.Borodina e V.Gergiev nel 1990)

la Gorchakova una Jaroslavna che non riuscirei a immaginare migliore.

Galina Gorchakova

Galina Gorchakova

Un po’ meno efficaci invece le parti maschili: tutte comunque di buon livello, tra cui un notevole Nikolai Putilin nel ruolo eponimo.

Nikolai Putilin

Nikolai Putilin

Insuperabili orchestra, coro e corpo di ballo.

Advertisements

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: