Archive for 12 ottobre 2009

Wayne Marshall e la Sinfonica “Verdi” inaugurano la stagione 09/10 all’Unione Musicale

ottobre 12, 2009

E’ la settimana di partenza della vita musicale torinese del 2009/2010, dopo una breve pausa successiva alla grande abbuffata del MiTo. Ieri l’Unione Musicale, domani la Filarmonica di Torino, mercoledì il Regio, giovedì l’OSN Rai…

L’Unione Musicale ha iniziato con un bel concerto che volge uno sguardo musicale agli USA, proponendo Gershwin e Leonard Bernstein. E chi può oggi interpretarli meglio di Wayne Marshall?

Wayne Marshall

Wayne Marshall

«Avevo otto anni quando ho ascoltato per la prima volta un’esecuzione del Concerto per pianoforte di Gershwin: ho subito capito che quella era la musica che volevo suonare» Così dichiarò in un’intervista a Laura Brucalassi nel 2007 (Sistema Musica). «Trovo che il linguaggio di Gershwin sia affascinante perché è molto comunicativo e coinvolgente, mai noioso. Quando interpreto la sua musica vorrei che il pubblico potesse trovarla interessante e godibile come sento che è per me». Proprio con il Concerto in fa di Gershwin è iniziato il programma: Marshall ne è stato solista e direttore. Difficile ascoltare di meglio. Si proseguiva poi con pagine conosciutissime come l’ouverture da Girl Crazy e nella seconda parte dedicata a Bernstein le danze sinfoniche da West Side Story e l’ouverture da Candide. Pagine conosciutissime, ma che riascoltate in una performance di lusso riacquistano la loro verginità. Merito anche dell’ottima Orchesta Sinfonica “Verdi” di Milano, di cui Marshall è primo direttore ospite.

Orchestra Sinfonica "G.Verdi" di Milano

Orchestra Sinfonica "G.Verdi" di Milano

A contatto con questi brani gli orchestrali sembrano acquisire una gioia di far musica che ne esalta la bravura. Se poi a guidarli c’è un direttore che ne è massimo interprete il risultato è garantito.

Annunci