Mozart “Don Giovanni”

Il 29 ottobre 1787 al Teatro Nazionale di Praga andava in scena per la prima volta il Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart.

Una piccola antologia tra spettacoli iconoclasti e tradizionali.

Dal pugno nello stomaco di Calixto Bieito al Liceu nel 2002:

alle discutibili fantasie cinematografiche di Joseph Losey:

Da  ciò che Martin Kusej propose nel 2006 nel tempio mozartiano per eccellenza:

a ciò che osò Claus Guth nello stesso due anni dopo:

Da ciò che Strehler e Muti fecero alla Scala nel bicentenario dell’opera:

a quello che Muti propose a Vienna con De Simone nel 1999:

per concludere con un classico: Salzburg 1954, Furtwaengler/Graf

Annunci

Tag: , , , , , , ,

6 Risposte to “Mozart “Don Giovanni””

  1. Stella Says:

    La ultima versione con legendario e bello Cesare Siepe la migliore per me, allora l’opera era il arte supremo e non un show come oggi. A proposito, penso che questa scena dovrebbe essere il finale della opera.

  2. Roberto Mastrosimone Says:

    Sì, difatti è la scena della morte di Don Giovanni.

  3. Stella Says:

    Scusi, non l’ho espresso correttamente. Preferirei, a mio parere naturalmente, che la scena della morte di Don Giovanni fosse il finale della opera, ma c’è l’altra
    scena (con la morale della storia) dopo di questa.

  4. Vittorio Says:

    Egr. Roberto,

    In occasione dell’imminente uscita del film “Io, Don Giovanni” di Carlos Saura,
    a Lei,
    come

    ai fan di Don Giovanni, ai suoi detrattori, agli amanti dell’opera e di Mozart, ai sostenitori e agli oppositori del Papy, ai giuristi e agli spergiuristi, a teatranti e teatrofili, teatristi e teallegri, agli appassionati di lirica, letteratura, teatro… e di giurisprudenza, di gossip contemporaneo e di politica, di teoria dei generi e degenere, ai dongiovanni in pectore, in attività o in sonno, alle donnegiovanne, ai wanna-be,
    segnalo (o ri-segnalo) l’uscita di

    F. S. Borrelli – A. Di Pietro, Processo a Don Giovanni (accusato di omicidio e tentato stupro nell’omonima opera di L. Da Ponte e W. A. Mozart), Autentico Falso d’Autore di Vittorio Caratozzolo, Napoli, Guida Editore, 2009 (con Prefazione Involontaria di Roberto Marafante e Lettera dall’Inferno di Don Nicola Ulivieri).

    La collana “Autentici Falsi d’Autore” è diretta dal docente di filosofia antica Giovanni Casertano; Roberto Marafante è autore e regista teatrale, Nicola Ulivieri è un affermato baritono specializzato in “Don Giovanni”. Quanto all’autore… cfr. notizie in Internet o nella quarta di copertina allegata.

    Resto a disposizione per eventuali richieste di approfondimenti.
    Grazie,
    cordiali saluti.

    Vittorio Caratozzolo

    Altre pubblicazioni:

    Il teatro di Gertrudis Gómez de Avellaneda, Bologna, Il Capitello del Sole, 2003
    La finestra sul deserto. A Oriente di Buzzati, Acireale-Roma, Bonanno Editore, 2006
    Scrivere come Frankenstein. Esperimenti di chirurgia testuale, Molfetta, La Meridiana, 2007
    Il mio quaderno di poesia, Vittorio Veneto, Kellermann, 2007
    Valencia, una città-mondo, Milano, Unicopli, 2007
    Parastoria della letteratura italiana. La fantasaggistica e l’impero del verosimile, Napoli, Guida Editore, 2007
    Viaggiatori in Egitto. Eça de Queiròs, Vicente Blasco Ibàñez, Giuseppe Ungaretti, Torino, Ananke, 2007
    Tras i “Chèdres de na espojizion”. / Attraverso i “Quadri di un’esposizione”, Istituto Cultura Ladina, Vigo di Fassa, 2008 (Ediz. ladina e italiana, con cd audio)

  5. antoniosabino Says:

    Personalmente preferisco la seconda versione che preparò Mozart, quella che leva la scena finale con la morale conclusiva, a mio parere smorza la suprema tragicità della discesa agli inferi e rischia di interrompere l’orripilazione ingenerata dalle terribili note finali. Di alcune delle edizioni proposte non amo quelle che trovo essere evidenti contraddizioni con il testo, ad esempio, nella prima ricordo che la scena della serenata di Don Giovanni è fatta al telefono, “le finestre son queste” risulta così una frase totalmente priva di senso. Nella versione con Hampson invece non ho gradito la pretesa del regista di modificare perfino aspetti di strettissima competenza del caro Mozart (quello scherzetto tra Don Giovanni e Leporello per il Notte e Giorno ad esempio). Non conoscevo quella di Guth, vedrò di cercare altri video su youtube per farmi una idea. Quella di Muti aveva belle scenografie e costumi, per il reparto cantanti lamento Leporello e il calo di voce finale di Allen, ma resta una edizione bella, quasi quanto quella con Siepi. Bellissima carrellata.

  6. Roberto Mastrosimone Says:

    Sullo spettacolo con la regia di Guth ho scritto un post corredato da esempi video su questo blog: https://musicofilia.wordpress.com/2009/08/27/don-giovanni-con-la-regia-di-claus-guth-dal-salzburger-festspiele-2008/
    Grazie del commento e felice anno nuovo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: