RICCARDO CHAILLY

Riccardo Chailly ©Hiroyuki Ito

Riccardo Chailly nasce a Milano il 20 febbraio 1953. Suo padre è il compositore Luciano Chailly, che fu il suo primo maestro e “l’artefice della (sua) struttura mentale nei confronti della musica”. Ascoltando a nove anni una prova della Prima di Mahler diretta da Zubin Mehta alla Rai di Roma rimane così folgorato dall’attacco del quarto tempo da decidere di fare il direttore d’orchestra.

Il suo primo maestro di direzione fu Piero Guarino a Perugia, che si accorse del talento del giovanissimo allievo e ne parlò con Claudio Scimone che l’anno successivo (era il 1968) lo chiamò a Padova a dirigere  i Solisti Veneti: fu il suo debutto. A Milano fece un tirocinio di 5 anni con Franco Caracciolo che gli diede le basi tecniche, per quelle interpretative il suo maestro fu Franco Ferrara a Siena. Chailly considera un “genio” Ferrara e si dichiara fortunato di essere stato suo allievo. Considera anche fondamentale lo studio di armonia e composizione che oltre che con suo padre fece con Bruno Bettinelli.

Riccardo Chailly in una foto giovanile

Il debutto operistico avviene al Nuovo di Milano nel 1972 con l’ASLICO dirigendo il Werther di Massenet, opera che sarà anche il debutto discografico nell’opera. A 20 anni diviene assistente di Claudio Abbado alla Scala. Dopo il debutto nel Teatro milanese la sua carriera sarà in costante ascesa e Chailly sarà richiesto dai principali teatri del mondo. Il suo primo incarico di prestigio sarà a Berlino presso l’Orchestra della Radio, come successore di Lorin Maazel dal 1982 al 1988, cui affianca quello di principale direttore ospite della London Philharmonic. Dal 1986 al 1993 è al Teatro Comunale di Bologna.

Nel 1985 debutta al Concertgebouw di Amsterdam e nel 1988 ne diverrà direttore principale fino al 2004. Qui avrà modo di approfondire l’interpretazione di Mahler e di Bruckner.

Dal 1999 al 2005 sarà anche primo direttore dell’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano.

Riccardo Chailly

Nel 1986 dirige per la prima volta la Gewandhausorchester di Lipsia al Festival di Salisburgo. Nel 2005 ne diverrà direttore principale. Il contratto scadrà nel 2015.

Nel 1994 è stato insignito del titolo di Grand’Ufficiale della Repubblica Italiana, nel 1996 è divenuto Membro Onorario della Royal Academy of Music di Londra, nel 1998 è Cavaliere dell’Ordine del Leone d’Olanda e nello stesso anno è Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana.

Riccardo Chailly sul podio della Filamonica della Scala.

Tag: , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: