Fazil Say con la Prague Philharmonia a MITO Settembre Musica

Fazil Say

Pianista, compositore, Fazil Say è uomo di spettacolo, nella migliore accezione del termine: sa che cosa il pubblico vuole da lui e generosamente lo concede senza risparmiarsi. Quattro concerti per piano e orchestra in una serata sono un vero tour de force (se poi eseguiti in due serate consecutive, senza contare che due di essi saranno eseguiti stasera a Verona, diventano una vera maratona). Ma Fazil Say è davvero instancabile e dopo i concerti ancora due bis: quelle improvvisazioni, per cui va giustamente celebre. Divide da sempre il pubblico e non ci sono mezze misure, d’altronde Fazil Say o lo si accetta e ama per come è o lo si rifiuta. Il suo modo di porgersi, di sedersi davanti al piano scandalizzano i puristi: di fatto Say sembra partecipare con tutto il suo essere a ciò che esegue, si agita, canticchia, si rivolge verso l’orchestra, verso il pubblico, il viso assume tutte le espressioni possibili. Il suo modo di interpretare è un po’ un ri-creare la pagina, un voler andare all’essenza di essa, un volerla riportare a una verginità persa da tempo. Ha una musicalità prorompente, irrefrenabile, che sfugge a ogni possibile autocontrollo. I suoi concerti sono esperienze da vivere con lui e nessuna riproduzione potrà mai renderle in pieno. Dal Concerto in sol di Ravel, al KV 467 di Mozart, dal suo Silk Road alla Rapsodie in Blue fino ai bis: infaticabile è riuscito a stregare duemila spettatori che lo osannavano insaziabili. Mattatore della serata, calamitando tutta l’attenzione su di sé ha finito col mettere in secondo piano l’eccellente Prague Philharmonia, orchestra fondata nel 1994, di altissimo livello sia nelle prime parti che nell’insieme, uno di quei complessi che piacerebbe avere in sede e ascoltare in concerto stabilmente. Intesa perfetta con il pianista.

La Prague Philharmonia

A dirigerla l’ottimo Jan Latham-Koenig, che a Torino conosciamo per averlo avuto direttore ospite alla Filarmonica ‘900 del Regio.

Jan Latham-Koenig

Fazil Say potrà anche far torcere qualche naso, potrà scandalizzare i puristi, ma i suoi concerti sono di sicuro un’esperienza musicale da non perdere.

Fazil Say

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: