Maria Ewing

Se dovessi scegliere una Carmen ideale non avrei dubbi: Maria Ewing. Per la voce ovviamente, ma soprattutto per una sensualità soggiogante che nessuna forse è riuscita a eguagliare.

La Ewing è rimasta comunque celebre per questa Salome: dal video si capisce il perché… 😉

Nasce a Detroit il 27 marzo 1950, studia a Cleveland e a New York. Nel 1976 il debutto al Met, come Cherubino ne Le Nozze di Figaro di Mozart. Eccola: stesso anno, stesso ruolo in un celebre video con la regia di Ponnelle:

Ancora un ruolo mozartiano di mezzosoprano a Glyndebourne nel 1978:

Nel 1981 sempre a Glyndebourne è Rosina ne Il Barbiere di Siviglia di Rossini:

Nel 1982 sposa Sir Peter Hall, regista inglese attivo anche nell’opera. Questa Carmen del 1985 è uno dei vertici del connubio:

Sensualissima Poppea nel 1983 nell’opera di Monteverdi, sempre con la regia di Hall:

Come soprano sarà Melisande, Maria nel Wozzeck di Berg, Katerina Ismailova nella Lady Macbeth di Mzensk di Shostakovich, Salome. Ancora lo scorso anno  cantava ne La voix humaine di Poulenc. Il matrimonio con Hall finì nel 1990: la figlia Rebecca Hall è attrice.

Rebecca Hall

Che dire? buon sangue non mente…

Annunci

Tag: , , , , , , , ,

4 Risposte to “Maria Ewing”

  1. maurizio r Says:

    E’ una grande professionista! Ha un fisico che le permetteva di fare la danza dei sette veli come la compì( dicono) la Salome’ giudaica.

  2. ilario menghi Says:

    Mah…. attendo di conoscere con ansia e stupore in cosa una Salomè in scena si distingua tra giudaica e…non giudaica e chi lo ha affermato ;non mi stupirei di qualche altra perla di qualche critico inglese in vena di scherzi che,tra un bicchiere e l’altro di troppo, ha scambiato il teatro straussiano per una esibizione della danza del ventre;che dalle movenze del corpo femminile si possa risalire all’ascendenza razziale ( ?! ) è una cosa cui non avevo mai pensato.So soltanto che ho trovato l’esibizione con nudo integrale finale di Maria nel capolavoro straussiano di gusto discutibile(per non dire di peggio).Ci mancava anche questo per solleticare il voyeurismo di certo pubblico più degno di Playboy che di Strauss.Tant’è ,la tendenza di certi registi e scenografi a stupire a tutti i costi prima o poi doveva portare e porta tutt’ora al cattivo gusto e al …demenziale.So soltanto che vocalmente la Maria nel brano lascia molto,ma molto a desiderare.Ma anche dall’inferno straussiano al paradiso mahleriano del finale della 4 con Haitink ad Amsterdam le cose non vanno molto meglio,vocalmente parlando si intende!.Nonostante l’aria trasognante e gli occhioni sgranati la sua “vita celestiale” profuma oltre misura di cipria e belletti di un’attrice consumata tanto da far rimpiangere l’assegnazione della parte vocale ad un innocente fanciullo come ha fatto Bernstein.Almeno così ogni riferimento alla sensualità femminile dell’interprete è eliminato a vantaggio del canto in sè.Sulle altre interpretazioni della Ewing sopra citate in questo articolo non conoscendole non posso dire alcunché;ma mi piacerebbe avere
    una dritta da qualche suo estimatore per non dovermi poi pentire
    del tempo perduto e quel che è peggio, di altre delusioni.

  3. ilario menghi Says:

    P.S.
    Preciso che le mie riserve sull’interpretazione vocale della Ewing
    tengono conto SOLO del brano -la grande scena finale – che segue la Danza dei sette veli di cui al video sopra postato.Avendo nelle orecchie le interpretazioni mitiche della Nilsson (insuperabile acciaio con il tellurico Solti,ma grande anche nell’addio al Metropolitan del 1972 con Bohm) Behrens (con il più grande fantastico magico Karajan in disco che ci sia rimasto) Goltz ( Dresda 1948 stupenda con Keilbert ma anche con C.Krauss e i WPO nel 1953),per non parlare della Ljuba Welitsch ,della Borkh,della Rysanek, della Stratas, della Caballè,della Cheryl Studer- ebbene lo ammetto – non ho avuto la voglia …e il coraggio di sentire la parte precedente e in particolare la scena del pozzo.Mi sono perso qualcosa?

  4. Roberto Mastrosimone Says:

    No, non credo. Questa Salome è rimasta famosa non propriamente per le doti “vocali”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: