“Nikolai Rimsky-Korsakov Edition” [box Brilliant]

Tra i grandi compositori uno dei più trascurati è sicuramente Nikolai Rimskij Korsakov. Bollato in genere come “professore” (e l’iconografia che lo ritrae solitamente con l’aria di un noioso docente fa la sua parte), liquidato come grande e brillante orchestratore (merito e limite secondo la maggioranza assoluta), si è ridotto il suo mondo musicale al “fiabesco” tout court senza per altro far nulla o quasi per approfondirne la conoscenza. Si è arrivati al punto di considerare colpa ciò che fu un indubbio merito (l’aver curato l’orchestrazione della produzione musorskiana (e non solo), che senza il suo intervento sarebbe quasi di certo rimasta negletta per lunghissimo tempo e chissà con quali conseguenze, oggi ormai si preferisce della Kovantchina l’orchestrazione di Shostakovich a quella di Rimskij Korsakov e nessun direttore artistico e d’orchestra oserebbe mai proporre la versione rimskiana temendo la damnatio memoriae. Speravo che almeno il centenario della morte gli rendesse giustizia: invece è passato sotto silenzio, c’è il rischio che al di fuori della Russia non se ne sia accorto nessuno. Quando ho visto la recente pubblicazione di questo box di 25 Cd da parte della Brilliant non ho potuto fare a meno di esclamare: “Era ora!”. Però a ben esaminarne il contenuto mi sono poi rassegnato al “meglio che niente”. Insomma nulla che ricordi la “Tchaikovskij Edition” dello scorso anno o la “Shostakovich Edition” di 6 anni fa. Ecco il contenuto del box:

http://klassiekshop.nl/rimsky-korsakov-edition.html

(il link segnalato non è consiglio commerciale)

La Brilliant ha raccolto in cofanetto quanto aveva già in catalogo separatamente, aggiungendo alcune opere già pubblicate a basso costo dalla etichetta “Capriccio”. Si punta di conseguenza soprattutto sulla musica vocale e operistica, più per esigenze di catalogo che non per scelta editoriale. Balzerà subito in evidenza la macroscopica assenza di Capriccio Spagnolo e Grande Pasqua Russa: d’accordo superconosciute e inflazionate, ma come ignorarle in una Rimskij Edition? Di Shéhérazade l’edizione diretta da Tjeknavorian (senza infamia e senza lodo) + la versione storica di Golovanov che vede David Oistrach come violino solista. Insomma una edition lacunosa. Sembra che la Brilliant abbia fatto un po’ come si fa quando si vuol mettere ordine radunando in uno scatolone le cose sparse in giro. Rimskij-Korsakov merita molto ma molto di più.

Annunci

Tag: , , , , , ,

3 Risposte to ““Nikolai Rimsky-Korsakov Edition” [box Brilliant]”

  1. Daniele Scarpetti Says:

    La versione di Rimskij-Korsakov della Chovanŝĉina – ma anche del Boris Godunov – pur essendo pregevole si presta ad alcune critiche per i tagli operati e ancor di più per la vera e propria opera di travisazione che ne fece. Se oggi si preferisce la versione di Ŝostakovic è perché essa rispetta molto di più lo spirito musorgskijano e non per una volontà snobistica nei confronti di Rimskij-Korsakov.

  2. Roberto Mastrosimone Says:

    Ciò che Lei scrive è quel che si sostiene oggi. Sfortunatamente della Kovantchina manca una versione originale di Musorgskij che lasciò lo spartito per canto e piano e solo due scene (la canzone di Marfa e la scena di Kuzka con gli strelizi dal III atto) orchestrate da lui, queste ultime in ogni caso profondamente diverse sia dalla versione Rimskij che dalla versione Shostakovich. Come d’altronde molto diverse dall’originale sono le versioni sia rimskiana che shostakoviana del Boris. Io direi che la versione di Shostakovich è più completa (ha persino riaperto i tagli previsti da Musorgskij!) e forse più vicina al gusto attuale, ma Musorgskij abita altrove (non in casa Rimskij ovviamente, sia ben inteso…), almeno a mio parere.

  3. Daniele Scarpetti Says:

    Sul fatto che Musorgskij sarebbe abitato altrove – il condizionale è d’obbligo, visto come sono andate le cose purtroppo – è innegabile. Tanto è vero che del “Boris Godunov” la mia preferenza va alle versioni fatte dal compositore nel 1869 e, ancor più, quella del 1872, rispetto a quelle poi rifatte da Rimsij-Korsakov dopo la morte di Musorgskij e da Ŝostakoviĉ nel 1940. La ringrazio e le porgo un cordiale saluto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: