DIE WALKÜRE di Wagner (Scala,2010) su Rai 5

Nina Stemme e Witalij Kowaliow nel II atto della Walkiria alla Scala ©Brescia e Amisano per Teatro alla Scala

Domani andrà in onda su Rai 5 Die Walküre di Richard Wagner nella edizione che inaugurò la stagione 2010/2011 del Teatro alla Scala. Questa edizione è famosa almeno per due motivi. Il primo è televisivo: fu il ritorno alla diretta Rai di un’opera dal Teatro alla Scala, anzi della diretta della serata del 7 dicembre. Rai 5 era nata da pochi giorni e con questa diretta che tornava dopo più di un decennio suscitò non poche speranze nel cuore dei melomani. Speranze, al di là di meriti incontestabili, andate in larga parte deluse: dopo l’abbondanza musicale dei primi mesi seguirono i tagli, che colpirono la musica classica. L’opera domenicale (con replica notturna al sabato) è comunque rimasta. Il secondo motivo riguarda il discorso di Barenboim prima dell’Inno nazionale in cui il Maestro lamenta la politica di tagli alla cultura in atto in Italia. Chissà se nella replica di domani si manterrà questo discorso e chissà che effetto farà oggi a distanza di circa due anni?

Barenboim parla dei tagli alla cultura prima della Walkiria.

Qualche commento e recensione dello spettacolo a partire da quello di Enrico Stinchelli che commenta anche il discorso di Barenboim:

http://www.enricostinchelli.it/site/recensioni/179-scala-7122010-valchiria-e-polemiche.html

quindi la critica di Stefano Jacini sul Giornale della Musica:

http://www.giornaledellamusica.it/rol/?id=3368

Witalij Kowaliow ed Ekaterina Gubanova nel II atto di Walkiria © Brescia e Amisano per Teatro alla Scala

La recensione di Francesco Rapaccioni su Teatro.org:

http://www.teatro.org/spettacoli/recensioni/die_walkure_17354

Quella di Andrea Dellabianca su GBOpera:

http://www.gbopera.it/2011/01/milano-teatro-alla-scala-die-walkure/#more-13512

Nina Stemme nel III atto di Walkiria © Brescia e Amisano per Teatro alla Scala

E quella di Ugo Malasoma su Operaclick:

http://www.operaclick.com/recensioni/teatrale/milano-teatro-alla-scala-die-walk%C3%BCre

Tag: , , , , , , , ,

7 Risposte to “DIE WALKÜRE di Wagner (Scala,2010) su Rai 5”

  1. Daniele Scarpetti Says:

    Il discorso di Barenboin, a distanza di due anni, non ha perso nulla della sua attualità e tale resterà finché questo paese – il Belpaese, il paese del melodramma – non saprà darsi una classe politica e, in particolare, governativa che voglia e sappia mettere al centro della propria azione la Cultura e l’Arte. Finché ci saranno dei dirigenti politici e ancor peggio dei ministri di governo che pensano e dicono che con la Cultura non si mangia, questa nazione e il suo passato glorioso di bellezza sarà condannato ad un inesorabile declino.
    Non più tardi di ieri sera il direttore artistico – di cui ora mi sfugge il nome – del Regio di Torino, intervistato su Radio tre, dopo la diretta de “Der fliegende Holländer” di Wagner, ci ha ricordato che viviamo in un paese dove – unici in questo noi – si ritiene che l’opera lirica sia ormai obsoleta. Paradosso delle cose, questo avviene proprio qui, dove il melodramma ha avuto la sua nascita e la sua massima espressione.
    Oggi il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto essere presente all’inaugurazione a Roma della stagione sinfonica di Santa Cecilia. È un gesto simbolico di grande importanza e attenzione da parte della massima autorità nazionale. È un segno che se si vuole qualcosa può cambiare. Anzi: deve cambiare!
    Grazie come sempre e le auguro una buona serata a Lei e a tutti i suoi lettori!

  2. Roberto Mastrosimone Says:

    Il discorso non c’era più e neanche l’Inno nazionale: quasi di certo la Rai ha fatto un’ulteriore ripresa tv dell’opera e ha mandato in onda questa. Mancavano alcuni difetti presenti nella diretta e successiva replica (ad es. una breve interruzione durante il primo atto e una inquadratura delle maestranze Rai nel foyer durante l’inizio del secondo).
    Al discorso di Barenboim seguì mesi dopo quello di Muti durante il bis del Va’ pensiero, discorso che fu trasmesso da Arté nella diretta-differita dell’opera, la Rai invece preferì cassarlo.

  3. PERES Says:

    Roberto Mastrosimone Dice:
    Mancavano alcuni difetti presenti nella diretta e successiva replica (ad es. una breve interruzione durante il primo atto e una inquadratura delle maestranze Rai nel foyer durante l’inizio del secondo)

    Già: finalmente la RAi ha corretto quell’ incredibile svarione!
    Tanto per la cronaca il luogo dove furono inquadrati i tecnici RAI all’ inizio dell’ Atto II non era il foyer ma una sala del Museo della Scala, dove evidentemente avevano allestito uno studio…
    Ciao a tutti,
    LUX

  4. Rita Says:

    Ho potuto vedere solo una piccola parte della trasmissione di domenica mattina ripromettendomi di rivederla in streaming stasera. Non è disponibile! Mi sai dire perchè? O devo solo aspettare qualche giorno? Grazie!

  5. Roberto Mastrosimone Says:

    Perché, in genere, le riprese tv effettuate alla Scala non vengono diffuse in streaming. Dicono che sia questione di “diritti”.

  6. Rita Says:

    Accidentaccio! La prossima volta registrerò. Grazie

  7. “Die Walküre” di Wagner (Scala,2010) su Rai 5 | Wanderer's Blog Says:

    […] https://musicofilia.wordpress.com/2012/10/13/die-walkure-di-wagner-scala2010-su-rai-5/ […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: