Sir Georg Solti 100 years

Nel 2012 si è ricordato il centenario della nascita di direttori d’orchestra di notevole importanza. I primi che mi vengono in mente: Sergiu Celibidache, Igor Markevich, Erich Leinsdorf, Gunter Wand, Ferdinand Leitner, Kurt Sandeling… e l’elenco potrebbe continuare. Evidente come per i vini ci sono delle ottime annate e il 1912 sicuramente lo fu. I più famosi e conosciuti credo siano Celibidache e Georg Solti, di cui oggi ricorre il centenario. Per motivi in un certo senso diametralmente opposti. Celibidache fu ostile alla riproduzione del suono e nemico giurato del disco (solo agli inizi della carriera incise ufficialmente qualcosa), Solti inveve fu un direttore estremamente prolifico dal punto di vista discografico, vinse ben 33 Grammy Award, fu legato per più di 50 anni alla Decca, con cui realizzò incisioni passate alla storia come il famoso Ring. Negli anni 70 del secolo scorso, quando Solti divenne direttore della Chicago Symphony, la Decca ne fece un po’ il direttore di punta dell’etichetta da contrapporre a Karajan della DGG, allora sua principale concorrente. La discografia di Solti divenne particolarmente estesa ed eclettica con risultati non sempre del tutto convincenti.

Georg Solti

Ricordo che all’epoca il confronto fra il Ring diretto da Solti e quello diretto da Karajan era un po’ un tormentone e sostenitori dell’uno e dell’altro difficilmente giungevano a un accordo.

Georg Solti

Non voglio assolutamente avere la pretesa di scrivere sulla vita e la carriera di Solti, anche perché il web è già ricchissimo in tal senso. Mi limito a due ricordi personali. Uno risale al 1971, alla tournée della Chicago Symphony diretta da Solti. Ebbi la fortuna di assistere a un concerto alla Scala con in programma l’Ouverture dal Sogno di un notte di mezza estate di Mendelssohn, il Concerto per Orchestra di Bartok e la Prima Sinfonia di Brahms. Devo questa irripetibile esperienza a un amico, adesso affermato in campo musicologico, che volle condividerla con me. Fu l’unica volta che vidi e ascoltai il grande Direttore dal vivo. E così vengo al secondo ricordo: avevo acquistato, come tantissimi altri, il biglietto per il Concerto in cui Solti avrebbe dovuto dirigere a Torino la Tonhalle Orchester nella Quinta di Mahler: il Maestro si ammalò e aveva già designato Welser-Moest come suo sostituto, la notte prima del concerto morì. Per cui assistetti tristemente alla prima commemorazione funebre, precedente la Sinfonia, di Georg Solti.

Georg Solti da giovane

Nelle tv tedesche si ricorda il Maestro con documentari e concerti: alle 09:45 su ORF2, alle 12:25 su Br Alpha, alle 20:15 su Br Alpha la Terza di Bruckner.

Qualche ricordo musicale da parte mia, confidando che la guerra dei © non faccia vittime.

Annunci

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: