È morta Galina Vishnevskaya

 Galina Vishnevskaya

Galina Vishnevskaya si è spenta oggi all’età di 86 anni. Lo scorso anno le avevo dedicato un post in occasione del suo 85° compleanno a cui rimando:

https://musicofilia.wordpress.com/2011/10/25/galina-vishnevskaya/

Rimando all’articolo del Telegraph:

http://www.telegraph.co.uk/news/obituaries/9738109/Galina-Vishnevskaya.html

e a quello del Guardian:

http://www.guardian.co.uk/music/2012/dec/11/galina-vishnevskaya

Annunci

Tag: , , , , , ,

5 Risposte to “È morta Galina Vishnevskaya”

  1. È morta Galina Vishnevskaya | controappuntoblog.org Says:

    […] È morta Galina Vishnevskaya […]

  2. Roberto Mastrosimone Says:

    Ringrazio per l’attenzione e l’inserimento del post, ma avrei gradito (e credo sia più che legittimo) che fosse evidenziato più chiaramente che si tratta dell’articolo di un altro blog e che venisse citato l’autore.

  3. cecilia grigolato Says:

    In coincidenza con un’altra perdita significativa:

    (ex L’Unità on line)

    Vittoria Ottolenghi si è spenta
    Era passione pura per la danza
    Si è spenta a 88 anni Vittoria Ottolenghi, critica, gran divulgatrice di una danza per tutti.

    Di Rossella Battisti 10 dicembre 2012

    Si è spenta questa mattina, a 88 anni, Vittoria Ottolenghi, la signora della danza, o meglio della critica di danza in Italia, nel silenzioso ritiro romano dove strenuamente resisteva all’estremo confine. “So di dover morire – raccontava a chi la andava a trovare – ma non sono pronta”. E come poteva esserlo, del resto, un concentrato di vitalità ed energia ed entusiasmo quale Vittoria è sempre stata? Sempre in movimento su e giù per l’Italia e per i teatri, inseguendo il nuovo, il bello, l’eccitante nell’arte del movimento per eccellenza, la danza. Vi si era imbattuta quasi per caso, chiamata da Silvio D’Amico a lavorare per l’Enciclopedia dello spettacolo, un’opera monumentale che la assorbì per dieci anni e la convertì per sempre al mondo di Tersicore. Procedendo , allo stesso modo, nel suo incedere nell’arte della critica per continui colpi di fulmine.
    Domani la camera ardente dalle 10 alle 13.30, presso l’ospedale Sant’Andrea a Roma.
    Dietro al suo aspetto, mantenuto identico nel tempo, da zia bonaria – un filo di perle al collo, i capelli lisci composti da un eterno cerchietto .- c’era un vulcano in ebollizione, pronto ad accendersi con un lampo d’azzurro pungente, a tratti malizioso, negli occhi quando gli accadeva di scorgere qualcosa di interessante sul palcoscenico. Allora era amore, anzi passione pura. Come per Rudolf Nureyev, il tartaro divino che splendeva a teatro e si ricacciava nelle tenebre nel privato, di cui è stata grandissima amica e confidente. O per la nostra Elisabetta Terabust. O ancora per le abbaglianti magie e i giochi ottici di un prestigiatore di danze come Moses Pendleton e i suoi Momix.

  4. Pramzan Says:

    Anche Lisa Della Casa, lo stesso giorno 😦
    http://www.cdt.ch/cultura-e-spettacoli/musica/74704/morta-la-soprano-lisa-della-casa.html

  5. Roberto Mastrosimone Says:

    Avrei voluto dedicarle un articolo, ma non ne ho avuto il tempo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: