LA CENERENTOLA di Rossini con la regia di Ronconi su Raistoria

Luca Ronconi

Vabbe’, tanto ormai mi prendono per uno della Rai, al punto che nei commenti mi vengono recapitati inviti alla “vergogna” per la qualità del servizio offerto, inviti che inoltro ai legittimi destinatari….

Questa premessa per segnalare che stanotte andrà in onda su Raistoria La Cenerentola di Rossini con la regia di Luca Ronconi. Se ne accennava già nei commenti nel post precedente. Il Regista compie domani 80 anni e la Rai lo festeggia ad abundantiam. Un po’ di perplessità sull’orario di inizio. Il palinsesto ufficiale della rete prevede l’inizio alle 26:42 .

http://www.raistoria.rai.it/palinsesto.aspx?dataPalin=&orario=2400

Pare che le giornate in Rai durino ormai 31 ore!!!! 

Secondo altre fonti invece pare che il capostazione dia il via alle 03:18 

Boh?! fate un po’ voi….

Tag: , , , , , , ,

2 Risposte to “LA CENERENTOLA di Rossini con la regia di Ronconi su Raistoria”

  1. cecilia grigolato Says:

    Qualcuno mi sa spiegare perchè mai non vengano programmate opere con regolarità nella prima serata di RAI5-canale 23, ch’è tra l’altro il sito culturale dove di norma gli interessati vanno a controllare – dal “promettente” avvento del digitale in poi – l’eventuale presenza di qualcosa di “lirico”? Grazie e cordiali saluti. Cecilia Grigolato

  2. Roberto Mastrosimone Says:

    Anni fa ci aveva provato IRIS, la rete di Mediaset nata con ambizioni culturali, a trasmettere in prima serata opere liriche seguite da concerti sinfonici in seconda serata. Tutto finì nell’arco di pochi mesi, per la scoraggiante audience. Purtroppo è così. I melomani italiani protestano perché non hanno la lirica in prima serata, quando poi qualcuno la trasmette preferiscono guardare la partita di calcio :-(, dopo di che, se non c’è più, tornano a lamentarsi e a protestare. Poi non mancano (e sono numerosi) i melomani con la puzza sotto il naso che sostengono che l’opera vada vista solo in teatro e che la tv non è la sede idonea. Di solito appartengono alla categoria di coloro che in teatro hanno i posti migliori di platea (spesso gratuiti) e sono convinti che tutti godano dei loro privilegi… In ogni caso gli italiani non sono ancora abituati all’opera in video (forse anche per responsabilità della tv pubblica che ne ha evitato per anni la diffusione): lo dimostra il fatto che gran parte dei DVD lirici in vendita mancano spesso dei sottotitoli in italiano (ci sono persino in cinese!!!): è un mercato che da noi non tira ancora.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: