La Stagione 2013/2014 del Teatro Regio di Torino

La locandina della stagione 2013/14

La locandina della stagione 2013/14

Ieri mattina è stata presentata la Stagione 2013/14 del Teatro Regio di Torino. Il “motto” scelto è L’Italia in opera, che può avere più valenze semantiche. I volti di Rossini, Puccini e Verdi sulla locandina invitano al significato operistico in senso stretto. I tre Compositori sono infatti i protagonisti del cartellone e a ciascuno di loro è dedicato una sorta di minifestival.

La presentazione della Stagione

La presentazione della Stagione

Si inizia a Ottobre con Verdi e nel mese verdiano vanno in scena Simon Boccanegra, Rigoletto e Traviata, cui seguiranno una serata dal titolo “Verdi, narrar cantando” e un Gala (a dicembre) con selezioni da Macbeth, Trovatore, Aida con Barbara Frittoli, Marcelo Alvarez e Marianne Cornetti, arricchito da degustazioni gastronomiche emiliane. Di Rossini saranno in scena Il Barbiere (a novembre) e il Guglielmo Tell a maggio. Tra febbraio e marzo sarà la volta di Puccini con Madama Butterfly, Turandot, Tosca e Gianni Schicchi (abbinato a Una tragedia fiorentina di Zemlinsky). A gennaio andrà in scena Il flauto magico di Mozart, a giugno The Rake’s Progress di Stravinsky. Il balletto sarà presente con Le Ballet de l’Opéra de Lyon e la stagione si concluderà con La Vedova Allegra.

Noseda, Fassino, Vergnano

Un cartellone molto ricco, di cui vanno giustamente fieri i vertici del Teatro, reso possibile con un gestione oculata che valorizza le risorse già presenti nella Istituzione. Insomma le nuove produzioni sono il Guglielmo Tell e il The Rake’s Progress, per il resto si ricorre a quanto già prodotto dal Teatro o da altri. È ciò che all’estero si fa abitualmente (basti pensare alla longevità degli spettacoli del Metropolitan nei decenni passati) e che in Italia stiamo imparando solo oggi grazie (forse stavolta è il caso di dirlo…) alla crisi economica e al taglio dei fondi. Il Regio si sta dimostrando esemplare in questo  e una lode va fatta al Sovrintendente e al Direttore Artistico per il lavoro svolto. Il Regio può contare su un pubblico affezionatissimo che premia tale attività con la presenza costante a tutti gli spettacoli.

Per informazioni dettagliate sugli spettacoli:

http://www.teatroregio.torino.it/stagione/2013-2014

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: