L’ELISIR D’AMORE di Donizetti al Teatro Superga di Nichelino (2014)

Con una coproduzione con il Teatro Borgatti di Cento (FE) e il Teatro Consorziale di Budrio (BO), dove è andata in scena il 12 e 13 aprile 2014, è tornato il 26 aprile u.s. al Teatro Superga L’elisir d’amore di Donizetti. L’allestimento affidato alla regia di Alfonso De Filippis si mantiene nell’ambito della cosiddetta tradizione, rispettando drammaturgia e collocazione temporale. Quindi finalmente non si è stati costretti a vedere ambientazioni negli anni del fascismo o negli anni 50 del Novecento, le quali oltre che del tutto gratuite e insulse nulla aggiungono alla fruizione dell’opera. Il cast vocale è stato parzialmente modificato rispetto alle produzioni andate in scena negli altri due teatri. Alla prevista Adina di Rita Cammarano è subentrata Antonella Bertaggia, che al Superga avevamo ascoltato nel ruolo di Pamina nel Flauto Magico che ha inaugurato la stagione 2012/13, al Belcore di Italo Proferisce è subentrato Emilio Marcucci, che ricordiamo come Figaro in una indimenticabile edizione delle Nozze mozartiane di 5 anni fa, e al Dulcamara di Graziano Dellavalle è subentrato Alberto Bianchi. Rimangono immutati il Nemorino di Andrea Bianchi e la Giannetta di Barbara Favali. Cast affiatato in cui il gioco di squadra ha la meglio sulla voglia di primeggiare a tutti i costi. Pur plaudendo tutti in egual misura, non posso però non esprimere la mia preferenza per Marcucci, che ha confermato l’ottima impressione che già mi fece nel 2009; così come invece non mi è sembrato vocalmente del tutto in parte il Nemorino di Andrea Bianchi per un timbro di voce troppo scuro, inadeguato (a mio modestissimo giudizio) al ruolo: si tratta comunque di mie valutazioni personali e come tali vanno lette. Sul podio Paul Emmanuel Thomas, direttore francese che già applaudii in una bella Lucia di Lammermoor due anni fa. Evidentemente ha una predilezione per Donizetti, che dirige con estrema pertinenza stilistica. L‘Orchestra del Liceo Musicale “Ego Bianchi” di Cuneo sotto la sua bacchetta ha dato una splendida prova. Come sempre in ottima forma il Coro Lirico del Piemonte guidato da Sonia Franzese. Nonostante il “ponte” del 25 aprile, pubblico numeroso che ha tributato meritati applausi agli interpreti.

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: