Grigory Sokolov a Torino per l’Unione Musicale

L’Unione Musicale di Torino sta per compiere 70 anni e per l’occasione ha proposto una stagione davvero ricca di eventi e di grandi interpreti, confermandosi una vera eccellenza per la città, un bene prezioso di cui non si potrebbe fare a meno. Aggiungo che le “revisioni di formula” (che altri pretendono di fare altrove) qui hanno sempre arricchito e di molto l’offerta, senza cercare il comodo alibi della “crisi”. La Stagione parte con un sommo interprete: Grigory Sokolov.

Grigory Sokolov

Un recital di Sokolov non è un concerto, è un rito di cui il Maestro è l’officiante. Sala quasi nell’oscurità, palco in penombra; Sokolov entra e sembra non accorgersi neppure della presenza del pubblico, si dirige al pianoforte e inizia subito a suonare, dopo un breve inchino. Ogni concerto è un evento, anche perché Sokolov “ricrea” le pagine che esegue, lo fa non per mettere in mostra la sua indiscussa tecnica pianistica, quanto per svelare i significati più profondi delle pagine in programma. Non escludo che ogni volta la pagina venga interpretata in modo diverso, anche perché ogni volta il brano rinasce e rivive sotto le sue mani. Questo spiega la sua costante avversione per la riproduzione discografica: nel disco il brano rischia di “morire”, fissandosi identico per sempre. Agli applausi risponde appena. I “bravo” che echeggiano in sala sembra non sentirli e sembra che non gliene importi nulla: ciò che conta non è il successo, è la Musica. Per essa sembra vivere. Schubert e Chopin nel programma proposto a Torino. Brani famosissimi e conosciuti a memoria (Sonata D.784, 6 Momenti Musicali di Schubert; Notturni op.32 e Sonata op.35 di Chopin) che però suonavano come nuovi e inediti.

Grigory Sokolov

Sokolov ci ricorda che l’esperienza musicale è questo: vita, che si riesce a realizzare solo dal vivo.

Grigory Sokolov

Come sempre al programma è seguita una vera raffica di bis, quasi tutti nel nome di Chopin (Quattro Mazurke e un Preludio) e un Valzer di Alexander Griboedov.

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: