La Seconda Sinfonia di Mahler inaugura la Stagione sinfonica 2015/16 del Teatro Regio di Torino

Gustav-Mahler-Kohut.jpg

Gustav Mahler nel 1892, epoca della composizione della Seconda Sinfonia

Dal programma di sala del concerto ho scoperto di essere stato testimone di due eventi mahleriani: la prima esecuzione assoluta a Torino della Seconda Sinfonia in forma integrale (11 dicembre 1970) e la prima esecuzione integrale della stessa sinfonia al Teatro Regio il 24 ottobre 2015. Credo di esserlo stato anche della prima torinese integrale della Terza il 18 dicembre 1970 (direttore Jascha Horenstein) e della Quinta il 23 gennaio 1970 (direttore Sir John Barbirolli). [Su questi ultimi due è una ipotesi]. A scanso di equivoci, non ho un’età così veneranda, ma il tempo di Mahler a Torino tardò a venire. Per l’Ottava credo che si dovette attendere il 1977 con Yuri Ahronovich. Per altre sinfonie ci furono esecuzioni già negli anni 50 e 60: fu soprattutto Harold Byrns a dirigere ad es. proprio alla Rai di Torino la prima italiana assoluta della Decima nella ricostruzione di Cooke nel 1964: un avvenimento di cui ho un preciso ricordo …radiofonico (non abitavo ancora a Torino). Sempre a Byrns si dovettero altre performance mahleriane alla Rai.

Articolo del Radiocorriere (ottobre 1964) dedicato alla prima italiana (e torinese) della Decima di Mahler

Articolo del Radiocorriere (ottobre 1964) dedicato alla prima italiana (e torinese) della Decima di Mahler

Dopo questa premessa un po’ “autobiografica”, vengo alla Seconda eseguita al Regio di Torino.

Gianandrea Noseda

Fa parte di un “Progetto Mahler” che presumibilmente andrà avanti nei prossimi anni e che aveva già avuto la premessa nella Terza eseguita lo scorso gennaio (anche questa suppongo in “prima” al Regio). A dirigere Gianandrea Noseda, impegnato contemporaneamente nell’Aida (dove troverà tanta energia?). Soliste Anna Maria Chiuri (impegnata nel secondo cast di Aida) e Regula Mühlemann.

Regula Mühlemann

Coro del Teatro Regio istruito da Claudio Fenoglio.

Anna Maria Chiuri

Una bella esecuzione che testimonia ancora una volta il progresso compiuto dall’Orchestra del Teatro Regio di Torino sotto la guida di Noseda ed è la prova più eloquente di che cosa significhi per un’orchestra avere un eccellente direttore principale.

 

Come già avvenuto ad aprile con Shéhérazade di Rimskij-Korsakov anche stavolta la Fonè ha registrato in diretta la Sinfonia, ne farà un CD e diffonderà la registrazione anche attraverso

http://www.hdmusicstore.it/it/

http://www.deezer.com/

http://www.fone.it/index.php

e presumibilmente Spotify.

Grande successo di pubblico con interminabili chiamate agli interpreti.

 

Advertisements

Tag: , , , ,

5 Risposte to “La Seconda Sinfonia di Mahler inaugura la Stagione sinfonica 2015/16 del Teatro Regio di Torino”

  1. alberto Says:

    Grazie al solito volume Eri sulle esecuzioni Rai a Torino negli anni 1933-1983, posso esserTi più preciso sulle esecuzioni mahleriane alla Rai di Torino PRIMA degli anni ’50.
    La Rai di Torino vanta due prime esecuzioni italiane di Sinfonie Mahleriane (oltre alla Decima ricostruita).
    La Settima Sinfonia diretta nel 1933 (!) dal compositore-direttore (oggi dimenticatissimo) Rito Selvaggi (che in tale lungo e piuttosto bizzarro programma avrebbe diretto anche musiche proprie, di Pizzetti e Berlioz).
    La Quarta diretta nel 1946 da Mario Rossi.
    Circa la completezza della esecuzione della Settima mi sono confrontato con l’estensore delle note di sala di sabato al Regio e, in base ai materiali in suo possesso, essa pare confermata.
    Le uniche altre due sicure esecuzioni mahleriane RAI prima degli anni ’50 vedono Mitropoulos dirigere l’Adagietto dalla Quinta nel 1935 e Scherchen dirigere la Nona nel 1948.

  2. Roberto Mastrosimone Says:

    Come sempre, ti ringrazio di queste preziose informazioni. Certo che una “prima” della Settima nel 1933 diretta da un italiano è veramente notevole, così la “prima” della Quarta diretta dal compianto Mario Rossi. La Nona mi pare che avesse avuto più “fortuna”. Oltre a Scherchen nel 1948, dovrebbe essercene stata una diretta da Barbirolli agli inizi degli anni 60, che per un po’ di anni fu trasmessa dalla radio e che per me fu il primo incontro con questa Sinfonia. Dal vivo ricordo bene Sawallisch nel 1966: il ricordo è legato al fatto che era il giorno … del mio compleanno e, poiché ero giunto a Torino da un anno, mi fu “regalato” un biglietto omaggio (allora la Stagione d’Autunno era su inviti: bei tempi!) e così festeggiai (forse la Nona di Mahler non è la composizione più indicata per la ricorrenza….): fu fatta una ripresa tv e fu trasmessa una volta sola (credo). Andando a memoria, mi sembra che per la Nona ci volle poi il 1972 con la sconvolgente direzione di Maderna, che sostituì l’indisposto previsto Bellugi, e che fu una sorta di “addio” (morì 11 mesi dopo).

    P.S.: Per un disguido sono giunti più messaggi (incompleti) con il tuo commento; ho pubblicato soltanto il primo e completo.

  3. alberto Says:

    La “Nona” ebbe una notevole fortuna alla RAI di Torino.
    Dopo Scherchen nel ’48 vi furono
    Byrns nel ’53
    Barbirolli nel ’60 (un Lp e un Cd Fonit-Cetra testimoniano una buona resa orchestrale)
    Maazel nel ’62
    Sawallisch nel ’66
    Maderna nel ’72 (esiste un Cd “pirata” che possiedo)
    Sinopoli nel ’79
    Bertini nel 1983

    Una curiosità: nel 1948 il direttore-a me ignoto- Georg Singer diresse senza pubblico una “Sinfonia Davidica” di MAHLER-Kalkstein che, con abbondante uso di punti interrogativi, il vecchio volume Eri suppone essere un frammento giovanile di… Gustav Mahler completato o reso eseguibile da tale Kalkstein.
    Nell’epoca di internet non è difficile rilevare che si trattava di una delle dieci sinfonie del compositore israeliano Menachem Avidov (1908-1855) nato Mendel Mahler-Kalkstein

  4. Roberto Mastrosimone Says:

    Grazie ancora delle informazioni.
    Una strana coincidenza, che ho appena potuto verificare attraverso le informazioni da te fornite. Anche l’esecuzione di Barbirolli del 1960
    http://www.allmusic.com/album/mahler-symphony-no-9-mw0002159727 avvenne il giorno … del mio compleanno, come quella di Sawallisch nel 1966. E sarà ancora nello stesso giorno che Tate avrebbe dovuto dirigerla nel 2005 (fu sospesa per sciopero). Per ulteriore coincidenza erano tutti venerdì, come quando sono nato io. Spero che … porti bene :-).

  5. alberto Says:

    Intendevo Menachem Avidov (1908-1995).
    Nel 2005 il giovedì Tate diresse la Nona.
    Dopo il 1983 vi furono Barshai, Sanderling, Kristian Jaarvi, Axelrod e forse altri (alla Rai).
    Esecuzioni di ospiti a Torino. Ricordo Kurt Sanderling (Orch. Radio Berlino Est), Claudio Abbado (Berliner Phil.), Myung Wung Chung (Dresden Staatskapelle).
    Anche una esecuzione al Regio (Zoltan Pesko).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: