LA SANTA DI BLEECKER STREET di Menotti (Spoleto,1986) su Rai 5

menotti

Gian Carlo Menotti

Gian Carlo Menotti moriva dieci anni fa, il 1° febbraio 2007, all’età di 95 anni. Rai 5 lo ricorderà domani con La Santa di Bleecker Street, rappresentata per la prima volta in lingua inglese a Broadway nel 1954 sotto la direzione di Thomas Schippers. Menotti vinse Pulitzer Prize for Music. L’edizione proposta da Rai 5 andò in scena a Spoleto nel 1986 curata da Menotti stesso, è in lingua italiana (edizione ritmica di Fedele D’Amico), è diretta da Tzimon Barto. Tra gli interpreti: Graziella Biondini, Edoardo Guarnera, Margaret Haggart, Carol Joy Evans, Gabriele Monici, Adriana Morelli.

barto

Tzimon Barto

In un certo senso Rai 5 aveva già ricordato Menotti domenica scorsa con il Guerra e Pace di Prokofiev, di cui aveva curato la regia e in cui appariva come comparsa nel ballo.

Annunci

Tag: , ,

2 Risposte to “LA SANTA DI BLEECKER STREET di Menotti (Spoleto,1986) su Rai 5”

  1. umberto spigo Says:

    Assolutamente opportuna la scelta della Rai di ricordare il decennale della scomparsa di Menotti con la messa in onda di “The Saint of Blekeer Street”, una delle sue opere più complesse ,insieme a “The consul” anche per l’impegno dei temi affrontati, di scottante contemporaneità , almeno per allora.
    Qui la vicenda coinvolge il rapporto col divino e con la trascendenza e il suo contrasto, nel particolare contesto antropologico di Little Italy, con sentimenti e passioni terreni, anche torbidi come le pulsioni incestuose di Michele.
    Tutto questo, nella concezione creativa del musicista varesino,si coniuga ad una teatralità di grande impatto emotivo ma ricca insieme di risvolti di sottile penetrazione ambientale e psicologica : un linguaggio musicale la cui analisi non può assolutamente essere limitata all’elenco dei richiami stilistici “altri” che peraltro non rimangono mai alla superficie ma si rinnovano in un tessuto di pulsante urgenza espressiva, affatto personale.
    Alla versione in italiano preferisco quella originale (vi è una successiva edizione spoletina, del 2001,diretta dal compianto Richard Hickox e incisa su CD dalla Chandos) ma in compenso questa registrazione televisiva ci ha restituito, in apertura , l’evidenza commovente di un Menotti ancora in piena forma, comunicativo e simpaticamente autoironico.

  2. Roberto Mastrosimone Says:

    Grazie del bel commento. Speravo che l’omaggio a Menotti avesse un seguito nelle prossime settimane, ma pare che non sarà così: domenica prossima il palinsesto prevede “La vedova allegra”…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: