MACBETH di Verdi (ROH, 2011) su Rai 5

SK

Simon Keenlyside in Macbeth ©ROH

Stasera alle 21:15 su Rai 5 andrà in onda Macbeth di Giuseppe Verdi in una edizione della ROH del 2011 diretta da Antonio Pappano con la regia di Phyllida Lloyd.

LM

Lyudmila Monastyrska (Lady Macbeth) © ROH

Interpreti principali: Simon Keenlyside, Lyudmila Monastyrska, Raymond Aceto, Dimitri Pittas.

SKLM

Keenlyside e la Monastyrska ©ROH

Edizione notevole per la direzione di Pappano e soprattutto per l’interpretazione di Keenlyside.
È il secondo spettacolo della ROH, dopo La bella addormentata di poche settimane fa, che Rai 5 trasmette in prima serata: che sia iniziata una collaborazione? Chissà… Dieci anni fa lo fece IRIS, la rete Mediaset nata con ambizioni culturali presto abbandonate…

Annunci

Tag: , , , ,

3 Risposte to “MACBETH di Verdi (ROH, 2011) su Rai 5”

  1. Marisa Saulle Says:

    Serata storica.Finalmente la Rai riprende un discorso culturale serio.Splendide interpretazioni,direzione e regia…

  2. Silvia Sartori Says:

    Sarebbe stato bene informarci che non si trattava del solito Macbeth, del 1865, ma della prima versione, del 1847, che Verdi ritenne giusto ritoccare, dopo ben 18 anni, quando ebbe più tempo a disposizione per far meglio, dopo la frenetica attività dei primi anni. Di opere se ne ritoccò un certo numero, e ben a ragione: lui sapeva dove intervenire. Riproporre opere di cui si sa che non furono l’ultima versione è operazione di filologia storica, e gli utenti ne andrebbero informati, per rispetto all’autore.
    Mentre la ascoltavo, giovedi sera su Rai5 appunto, mi sono accorta ben presto che c’era qualcosa di strano, che non andava, che non mi tornava con la musica che conoscevo abbastanza bene, e non sapevo se attribuirla a stranezze del direttore o meno. Per fortuna mi tornò alla mente che uno dei miei maestri di lirica ci aveva fatto sentire anni fa pezzi del Macbeth prima versione, da cui potemmo vedere le differenze col solito Macbeth; perciò l’altra sera guardando Rai5 mi venne ad un certo punto il sospetto che si trattasse della prima versione, per quanto in rete non ne venisse fatto cenno. La certezza la ebbi con la scena della morte di Macbeth, quasi pentito e certo spaventato di dover andare all’inferno, scena che venne giustamente espunta da Verdi nella versione definitiva, del 1865. Anche la musica ,di quella scena e seguente, mi ritornò alla mente: l’avevo notata, anni fa, in quanto non mi era sembrata del livello del resto. Verdi certo lo sapeva! Chi meglio di lui?
    Silvia Sartori , Padova, Italy
    trenovembre@libero.it

  3. Roberto Mastrosimone Says:

    Della versione 1847 c’è solo il ripristino dell’aria finale “Mal per me”. Non è poi una gran novità: si trova anche in una celebre edizione discografica del 1959 diretta da Erich Leinsdorf con Leonatd Warren. Tutto il resto segue l’edizione rivista nel 1865, tanto è vero che c’è l’aria “La luce langue”. Sono tagliate le danze, ma è un uso corrente in quasi tutte le rappresentazioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: