Archive for 16 febbraio 2018

Andris Poga e Bertrand Chamayou debuttano alla OSN Rai

febbraio 16, 2018

Doppio debutto di due giovani interpreti alla OSN Rai: il direttore Andris Poga e il pianista Bertrand Chamayou. Quasi coetanei (37 anni Poga, 36 Chamayou) si erano già incontrati, forse casualmente dal momento che Poga sostituiva il previsto Orozco a Santa Cecilia nel marzo dello scorso anno, proprio nel Concerto n.2 di Saint-Saëns che è stato proposto nel 10° concerto della Stagione Rai. Incontro felicissimo nei risultati poiché entrambi sono accomunati da uno stile interpretativo che non alza mai i toni, asciutto, essenziale, privo di magniloquenza.

poga chamayou

Bertrand Chamayou e Andris Poga nel II Concerto di Saint-Saëns ©Musacchio e Ianniello

Il Secondo Concerto di Saint-Saëns fu amato da grandi pianisti (tra cui Arthur Rubinstein, della cui performance esiste un video) forse per il grande spazio dato allo strumento, soprattutto nel primo movimento in cui è protagonista quasi assoluto. Chamayou ne dà una interpretazione di un virtuosismo mai esibito, ma che mette in luce la raffinatezza e la brillantezza della pagina. Perfetta sintonia con Orchestra e Direttore. Un bis generoso: la “Pavane pour une infante défunte” di Ravel.

chamayou

Bertrand Chamayou ©Musacchio e Ianniello

Andris Poga è al suo debutto sul podio della OSN Rai, ma non al suo debutto torinese: infatti proprio all’Auditorium Toscanini aveva diretto nel maggio del 2016 la OGI nella V di Mahler.

poga2

Andris Poga © Musacchio e Ianniello

Ha aperto la serata con l’ouverture Le Carnaval romain di Berlioz terminandola con la Quinta Sinfonia di Ciaikovskij. Orchestra trasparente, sonorità contenute e dimensionate alla sala (ne dovrebbero trarre insegnamento altri suoi colleghi convinti di essere open air): ne hanno tratto giovamento entrambe le pagine, soprattutto la Sinfonia di Ciaikovskij sottratta così a magniloquenze non pertinenti e fuorvianti. Buon successo di pubblico.

Annunci