Archive for the ‘Direttori d’orchestra’ Category

Addio a Gennadij Rozhdestvenskij

giugno 19, 2018
gr

Gennadij Rozhdestvenskij nel 2017

Gennadij Rozhdestvenskij è morto a Mosca sabato scorso, 16 giugno 2018. Aveva 87 anni. Gli avevo dedicato un post nel 2010:

https://musicofilia.wordpress.com/2010/05/04/gennadij-rozhdestvenskij/

Postnikova-Rozhdestvensky

Rozhdestvenskij con la moglie Viktoria Postnikova a Milano

Un altro grande che ci lascia per sempre.

 

Annunci

JAMES CONLON Commendatore della Repubblica Italiana

maggio 23, 2018
JC

Il Comm. James Conlon

James Conlon, direttore principale della OSN Rai, è stato insignito dal Presidente della Repubblica della onorificenza di Commendatore della Repubblica Italiana. Conlon ha diretto il Billy Budd di Britten all’Opera di Roma e domani dirigerà alla Rai di Torino Der fliegende Holländer di Wagner. Il Direttore si dichiara onorato del titolo ricevuto con cui vede riconosciuta la sua attività musicale nel nostro Paese. Conlon ha in parte origini italiane: il bisnonno, Giuseppe Di Grazia, era di Calvello (PZ) ed emigrò negli USA nel corso dell’Ottocento.

 

Addio a Jesús López Cobos

marzo 3, 2018

jlc

Jesús López Cobos ci ha lasciato per sempre. È scomparso ieri a Berlino a 78 anni di età.

http://www.giornaledellamusica.it/news/scompare-jesus-lopez-cobos

Charles Dutoit accusato di molestie sessuali

febbraio 17, 2018

dutoit

La notizia non è recentissima (risale allo scorso Natale): Charles Dutoit, 81 anni, è stato accusato di molestie sessuali da tre cantanti, tra cui il soprano Sylvia McNair e il mezzosoprano Paula Rasmussen, e una orchestrale. La McNair fu molestata in ascensore nel 1985 (all’epoca il Maestro era 49enne), la Rasmussen nel 1991 (il Maestro era 55enne) fu convocata nel camerino dove il Maestro l’avrebbe sbattuta contro il muro le avrebbe messo la lingua tra i denti e le avrebbe preso la mano che avrebbe portato sui pantaloni in zona erogena. Un’altra cantante rimasta anonima sarebbe stata molestata in varie occasioni: nel 2006 (Maestro 70enne) e nel 2010 (Maestro 74enne). Anche una orchestrale a Chicago sarebbe nel 2006 stata molestata durante un pranzo a cui il Maestro l’avrebbe invitata. Il Maestro avrebbe smentito: certo che non sarà facile per accusato e accusatrici provare i fatti. Intanto però la Royal Philharmonic lo ha sospeso dall’incarico di direttore principale, la Boston Symphony, la San Francisco Symphony hanno interrotto ogni rapporto con il Maestro, la New York Philharmonic, la Chicago Symphony e la Cleveland Orchestra hanno comunicato l’annullamento dei concerti previsti (pare per iniziativa di Dutoit). Come avevo scritto a proposito di Levine: è solo l’inizio!

Roberto Benzi 80 years

dicembre 12, 2017
benzi

Roberto Benzi

Auguri a Roberto Benzi che oggi raggiunge il traguardo degli 80 anni. Nasce a Marsiglia da genitori italiani il 12 dicembre 1937. Precocissimo già nel 1947 prende lezioni di direzione d’orchestra da André Cluytens e nel 1948 debutta sul podio a soli 11 anni di età.

RB

Roberto Benzi

Furono girati due film che lo videro protagonista dedicati alla sua precoce attività: Prélude à la gloire e L’appel du destin. Vidi il primo che in Italia fu distribuito con il titolo La prima luce.

film

Avevo otto anni e provai una istintiva antipatia per questo prodigio che sul podio dirigeva Les préludes di Liszt, più che altro perché mi fu indicato come modello da seguire, cosa che ovviamente non ho fatto. I film contribuirono notevolmente ad accrescere la fama di Roberto Benzi che fu invitato da grandi istituzioni musicali. Cinegiornali ne seguivano l’attività:

RB e JK

Roberto Benzi con Josef Krips

Nel 1954 dirige già un’opera lirica e nel 1960 la Carmen all’Opera di Parigi.

1960

Benzi nel 1960

Sposò Jane Rhodes, mezzosoprano francese con cui incise molti dischi.

Photo-1959-cantatrice-francaise-Jane-Rhodes-produisant-opera-Garnier-Carmen-AFP_0_730_363

Jane Rhodes nel 1959 in Carmen

Benzi nella sua carriera ha diretto le maggiori orchestre del mondo. I suoi inizi ricordano quelli di Lorin Maazel, anche lui sul podio a 11 anni e quelli di Pierino Gamba (anche lui nato nel 1936 e già con contratto con la Decca in età adolescenziale). Tutti nati negli anni 30 del Novecento: evidentemente il fascino esercitato da grandissimi ancora in vita e in attività (Furtwängler, Toscanini, Bruno Walter) era tale da spingere anche i bimbi a fare i direttori d’orchestra, oggi il panorama è diverso e mancano figure carismatiche, i bambini sognano di fare i calciatori