Archive for the ‘MUSICA CLASSICA’ Category

“La Rondine” di Puccini su Rai 5

marzo 23, 2017

La Rondine

La Rondine di Puccini compie 100 anni: fu rappresentata per la prima volta il 27 marzo 1917. Per celebrare l’evento Rai 5 replica stasera l’edizione andata in scena al Teatro La Fenice di Venezia nel 2008 e già trasmessa. Ne scrissi già e rimando al post di allora:

https://musicofilia.wordpress.com/2014/12/27/la-rondine-di-puccini-venezia2008-su-rai-5/

Sono previste repliche sabato mattina e domenica tardo pomeriggio.

“Otello” di Verdi (Napoli,2014) su Rai 5

marzo 19, 2017

otello-napoli

Prosegue il ciclo sul “Verdi maturo” con Otello. Rai 5 ripropone l’edizione del San Carlo di Napoli dell’aprile 2014 già trasmessa e già replicata. Regia di Henning Brockhaus, direzione di Nicola Luisotti. Protagonisti principali: Marco Berti, Lianna Haroutounian, Roberto Frontali. Ne scrissi a suo tempo:

https://musicofilia.wordpress.com/2014/04/23/otello-di-verdi-dal-san-carlo-di-napoli-su-rai-5/

Segnalo anche una recensione:

http://www.operaclick.com/recensioni/teatrale/napoli-teatro-di-san-carlo-otello

Stamane attorno alle ore 10:00.

MANON LESCAUT di Puccini dal Teatro Regio di Torino su Rai 5

marzo 14, 2017

locandina

Stasera alle 21:15 in lieve differita su Rai 5 andrà in onda Manon Lescaut di Giacomo Puccini in scena al Teatro Regio di Torino.

Manon-Lescaut---Atto-I-

Scena dall’atto I ©Teatro Regio Torino

È la riproposta di un allestimento che fu prodotto nei giorni delle Olimpiadi invernali del 2006 e che allora ebbe la regia di Jean Reno. Lo riprende Vittorio Borrelli. Sul podio stavolta Gianandrea Noseda che la dirige per la prima volta: «Affronto il titolo con molto entusiasmo. È il primo capolavoro di Puccini ed è un’opera giovanile che colpisce per energia e freschezza; una specie di impazienza la percorre da cima a fondo. È una musica cinematografica ante litteram, presenta infatti una drammaturgia musicale basata su primi piani, controcampi, piani sequenza, che apre all’immaginario del teatro musicale soluzioni fino a quel momento inedite».

Manon-Lescaut---Atto-II-

Scena dall’atto II ©Teatro Regio Torino

Nei ruoli principali: Maria José Siri, Gregory Kunde, Dalibor Jenis, Carlo Lepore.

Manon-Lescaut---Atto-III-

Scena dall’atto III ©Teatro Regio Torino

Le foto sono dello spettacolo del 2006.
Considerato che oggi pomeriggio viene trasmessa la replica di Don Carlo, oggi si rischia su Rai 5 l’overdose lirica. Anzi, aggiungendo la Semiramide trasmessa sabato pomeriggio, l’overdose di Teatro Regio di Torino

DON CARLO di Verdi (Torino,2013) su Rai 5

marzo 11, 2017

locandina

Andrà in onda domani su Rai 5 il Don Carlo di Giuseppe Verdi andato in scena al Regio di Torino nell’aprile del 2013. Lo spettacolo voleva festeggiare i 40 della nuova sala del Regio e la scelta cadde su un allestimento pomposo già rappresentato nello stesso teatro nel 2006. Fu trasmesso in diretta tv dalla stessa rete. Da segnalare che nella recita Barbara Frittoli fu sostituita da Svetlana Kasyan. Lo segnalai già allora e rimando al post già scritto:

https://musicofilia.wordpress.com/2013/05/07/don-carlo-di-verdi-dal-teatro-regio-di-torino-su-rai-5/

Rai 5 vuole ricordare i 150 del Don Carlo la cui prima parigina avvenne appunto 150 anni oggi (11 marzo 1867). Si trattava del Don Carlos, versione francese in 5 atti. La versione che viene trasmessa è invece quella in 4 atti la cui prima avvenne a Milano nel 1884. Due anni dopo a Modena fu rappresentata la versione italiana in 5 atti. Strano modo di celebrare gli anniversari, trasmettere la versione che risale a 17 anni dopo. Se trasmettere la versione francese era un po’ difficile (esistono, per ciò che ne so, due soli video: uno un po’ ridotto e pasticciato, un altro completo con una regia però da fare spavento), si poteva almeno ricorrere alla versione in 5 atti, ma se non sbaglio le versioni di cui dispone la Rai senza pagare diritti sono tutte in 4 atti, salvo non restaurare quella diretta da Abbado, ammesso che i nastri esistano ancora: a proposito di “perle” di archivio.

Emmanuel Ceysson alla OSN Rai. Dirige Eiji Oue.

marzo 11, 2017

Il 32enne Emmanuel Ceysson è uno degli arpisti più affermati del momento. In auge da più di un decennio si è esibito nelle principali istituzioni musicali del mondo. Giunge alla Stagione della OSN proponendo il Concerto op.25 di Alberto Ginastera. Un concerto che fu eseguito in Rai nel 1968 dal mitico Nicanor Zabaleta che tre anni prima lo aveva tenuto a battesimo a Philadelphia.

ceysson 1

Emmanuel Ceysson nel Concerto di Ginastera alla Rai ©Più Luce

Si tratta di una pagina di grande fascino che Ceysson ha eseguito in modo esemplare riscuotendo un notevole successo.

ceysson 2

Ceysson esegue la cadenza del secondo movimento del Concerto di Ginastera ©Più Luce

Sul podio Eiji Oue, che avevamo già apprezzato un paio di stagioni fa. Ha iniziato il programma con l’Ouverture da Candide di Bernstein. Nella seconda parte ha proposto Verklärte Nacht di Arnold Schönberg, nella versione per orchestra d’archi. Oue deve amare molto questa pagine di cui ha dato una intensa e vibrante interpretazione.

notte trasfigurata

Esecuzione di Verklärte Nacht ©Più Luce

Poiché questi ultimi concerti terminano nel nome di Ravel (la volta scorsa il Bolero, la prossima La Valse) la serata si è conclusa con la seconda suite da Daphnis et Chloé. Oue riesce a rendere trasparente l’orchestra e a mettere in perfetto equilibrio tutti i piani sonori e a valorizzare la compagine sia negli interventi solistici che nell’insieme.

oue 1

Eiji Oue ©Più Luce

Ottimo successo. Pubblico un po’ scarso (giovedì), nonostante la presenza di alcuni fan di Ceysson.