Archive for the ‘Teatro Regio Torino’ Category

Regio Opera Festival

giugno 3, 2022

Il Regio di Torino torna nel Cortile del Palazzo Arsenale per la seconda volta proponendo una stagione estiva dal 7 giugno al 17 settembre. Titoli popolari (Cavalleria Rusticana, Carmen, Tosca) una proposta interessantissima (Don Checco di Nicola De Giosa), concerti (Valcuha, Biondi) e balletto (Zakharova/Repin, Béjart Ballet). Rimando al completo comunicato stampa:

https://www.teatroregio.torino.it/area-stampa/comunicato-stampa/regio-opera-festival

Pubblicità

Regio Opera Festival

giugno 11, 2021

Col pomposo sottotitolo “A difesa della Cultura” dal 15 giugno al 22 settembre il Teatro Regio di Torino propone un cartellone di opere e concerti eseguite nel Cortile di Palazzo Arsenale, Sede del Comando per la formazione e scuola di applicazione dell’Esercito. Il programma è visibile nella pagina:

https://www.teatroregio.torino.it/regio-opera-festival

«Un programma piacevole e popolare capace di mettere in risalto le qualità delle compagini artistiche del Regio, cui si affiancano interpreti giovani e di talento che riusciranno ad aggiungere freschezza e brio a opere immortali; un cartellone pensato per la gioia di stare all’aperto e ascoltare grande musica dal vivo», dichiara Sebastian Schwarz, direttore artistico del Teatro. Si parte con L’elisir d’amore di Donizetti nell’allestimento di Fabio Sparvoli ambientato negli anni 50 del secolo scorso, si prosegue con Madama Butterfly di Puccini nell’adattamento drammaturgico di Vittorio Sabadin (non mi è chiaro in che cosa consista, temo il peggio), quindi due “cammei” settecenteschi La serva padrona di Pergolesi e Pimpinone o le nozze infelici di Telemann allestiti da Mariano Bauduin, quindi Pagliacci di Leoncavallo con un allestimento firmato Anna Maria Bruzzese che farà rivivere i clima del cinema neorealista, terminando con Il Barbiere di Siviglia di Rossini nell’allestimento firmato da Vittorio Borrelli che i torinesi ormai conoscono a memoria. Nel mezzo vari concerti.

Si torna in sala…

Maggio 5, 2021

Da stasera a Torino si potrà nuovamente assistere dal vivo a concerti e opere, naturalmente con le dovute limitazioni e precauzioni che la pandemia impone.

Stasera l’Unione Musicale al Conservatorio propone un concerto del Trio di Parma con musiche di Beethoven e Kagel:

Beethoven, Allegretto in si bemolle maggiore WoO 39
Kagel, Trio n. 3
Beethoven, Trio in si bemolle maggiore op. 97 (L’Arciduca)

Domani all’Auditorium Toscanini l’OSN Rai esegue il quinto concerto della Stagione di Primavera diretto da Fabio Luisi con Aleksandr Malofeev al pianoforte. Musiche di Liszt (Primo Concerto per piano e orchestra) e Ciaikovski (Sesta Sinfonia). Nel programma generale era annunciata la Quarta di Bruckner, ignoro che cosa abbia spinto a sostituirla con la Patetica di Ciaikovski, di cui abbiamo in questi ultimi mesi fatto indigestione. La si ritiene più consona alla situazione che stiamo vivendo? Indubbiamente lo è, ma mi auguro che la si smetta di somministrare Requiem, Stabat Mater, Patetiche e via piangendo, la pandemia basta e avanza.

Fabio Luisi e Aleksandr Malofeev

Domenica il Teatro Regio riapre al pubblico con La Traviata di Verdi. Allestimento del San Carlo di Napoli, regia di Lorenzo Amato, direzione di Rani Calderon. Gilda Fiume, Julien Behr, Damiano Salerno nei ruoli principali. Cinque recite a 100 euro l’una, nessun biglietto omaggio, neanche per il Sindaco, sempre che voglia presenziare.

Foto di scena de La Traviata al San Carlo (foto F.Sgueglia)

Se ho scritto di Torino non è perché sia più importante di altre, ma solo perché è la mia città di residenza.

Sebbene io sia in crisi di astinenza non presenzierò a questi eventi, mi permetto di raccomandare a chi lo farà la massima cautela possibile.

I Giovedì del Teatro Regio di Torino

febbraio 6, 2021

Dopo la figuraccia del 1° febbraio scorso con La Bohème del 125° anniversario andata buca (cosa a mio parere prevedibile, checché ne scrivano, dal momento che io non ero nel sito riuscito a vedere il Concerto di Natale diretto da Noseda cui tenevo né quello di Capodanno, per cui mi sono ben guardato dall’acquistare il ticket per questa Bohème on line, prevedendo un possibile black out, come è stato) il Regio propone I Giovedì del Regio. Si è partiti con Bohème il 4 febbraio (stavolta, pare, andata a buon fine), si continua il 18 febbraio con un Concerto beethoveniano diretto da Daniele Rustioni (Ouverture da Le Creature di Prometeo, Calma di mare e felice viaggio per coro e orchestra, Sinfonia n. 3 Eroica): biglietti a 5 euro. L’11 marzo Così fan tutte diretta da Riccardo Muti con la regia di Chiara Muti: streaming gratuito grazie al M° Muti che attraverso la riccardomutimusic detiene i diritti. Il 18 marzo Concerto verdiano diretto da Riccardo Muti (Sinfonia da Giovanna d’Arco, Stabat Mater e Te Deum): biglietti a 3 euro. Il 25 marzo Concerto beethoveniano diretto da Antonello Manacorda (Coriolano, Fantasia Corale, Settima Sinfonia): biglietti a 5 euro. I biglietti in vendita dal 9 febbraio. Mi domando perché il Regio non utilizzi per lo streaming il proprio canale youtube, più agevole e di maggiore funzionalità. È possibile mettere i video a pagamento anche su youtube. Il pagamento non avverrebbe attraverso Vivaticket che richiede una commissione del 10% e un account, il che in fondo sarebbe un vantaggio, almeno per gli utenti, inoltre è più facile l’utilizzo con la smart tv.

LA BOHÈME di Puccini dal Regio di Torino

gennaio 30, 2021

Il Teatro Regio di Torino festeggia il 125° anniversario della prima assoluta de La Bohème di Giacomo Puccini (1° febbraio 1896) diffondendo in streaming lunedì prossimo sul sito del Teatro la produzione che doveva andare in scena nel marzo 2020.

LA BOHÈME
Nel 125° anniversario della prima assoluta al Teatro Regio
IL REGIO ONLINE 2021
Opera in quattro quadri
Libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica
dal romanzo Scènes de la vie de Bohème di Henri Murger
Musica di Giacomo Puccini
Personaggi Interpreti
Mimì soprano Maria Teresa Leva
Rodolfo, poeta tenore Iván Ayón Rivas
Musetta soprano Hasmik Torosyan
Marcello, pittore baritono Massimo Cavalletti
Schaunard, musicista baritono Tommaso Barea
Colline, filosofo basso Alessio Cacciamani
Benoît, padrone di casa
e Alcindoro, consigliere di stato basso Matteo Peirone
Parpignol, venditore ambulante tenore Alejandro Escobar
Sergente dei doganieri basso Desaret Lyka
Un doganiere baritono Gabriel Alexander Wernick
Il venditore di prugne tenore Franco Traverso
Un ragazzo voce bianca Matilda Elia
Direttore d’orchestra Daniel Oren
Regia Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi
Curatrice delle scene Leila Fteita
Curatrice dei costumi Nicoletta Ceccolini
Bozzetti per la prima assoluta al Regio
custoditi dall’Archivio Storico Ricordi Adolf Hohenstein
Pittore scenografo Rinaldo Rinaldi
Luci Andrea Anfossi Direttore dell’allestimento Claudia Boasso
Maestro del coro Andrea Secchi
Orchestra e Coro Teatro Regio Torino

Era destino che dovesse andare in scena nel 125° anniversario? Chissà…..

Lo streaming sarà preceduto da due anteprime su Sky Classica stasera e domani pomeriggio.

Rimando al programma di sala:

Da precisare che lo streaming è a pagamento (5 euro) attraverso Vivaticket.