Concerto Albrecht-Lozakovich su Rai 5

giugno 15, 2017
1600x1000-Lozakovich 2017 2

Daniel Lozakovich

In diretta/differita dall’Auditorium Rai stasera alle 21:15 andrà in onda su Rai 5 l’ultimo concerto del Festival di Primavera della OSN Rai. Protagonista Daniel Lozakovich, solista nel Concerto n.1 di Max Bruch. Lozakovich è nato nel 2001 e ha debuttato a soli 8 anni di età, si esibisce nelle maggiori istituzioni e ha già un contratto con la DGG. Un vero prodigio.

albrecht-rai-1

Marc Albtrecht

Dirige Marc Albrecht, che ha un solido legame con la OSN Rai. Apre la serata l’ouverture da Hans Heiling di Marschner e la chiude con la Quarta Sinfonia di Schumann.

Ricordo di Jeffrey Tate su Rai 5

giugno 10, 2017

Domani dalle 10:00 Rai 5 ricorderà Jeffrey Tate trasmettendo alcuni concerti con la OSN Rai, di cui fu a lungo prima direttore ospite poi direttore onorario.

Jeffrey_Tate_and_Mitsuko_Uchida,_1984_1019_800

Jeffrey Tate nel 1984 con Mitsuko Uchida durante la registrazione in studio dei Concerti di Mozart © ECO

Non per essere il solito …., ma Tate avrebbe meritato la prima serata, magari giovedì sera al posto del talk. La mattina di domenica, al posto del previsto Idomeneo, non mi pare la maniera più idonea per omaggiarlo.

“Il flauto magico” diretto da Muti su Rai 5

giugno 3, 2017

locandina

Inizia da domani su Rai 5 un ciclo dedicato a Mozart. Die Zauberflöte è il primo titolo, seguiranno Idomeneo, Così fan tutte, Le nozze di Figaro.

pam astrif

Andrea Rost e Viktoria Loukianetz nel secondo atto © Lelli e Masotti

Per Il flauto magico si replica l’edizione diretta da Muti con la regia di De Simone che inaugurò la stagione della Scala nel 1995. Edizione che ha riscosso molti consensi e che fa piacere rivedere.

papageno

Simon Keenlyside © Lelli Masotti

Riporto la recensione di Paolo Gallarati su La Stampa dell’8 dicembre 1995.

articolo PG

© La Stampa

Domani mattina intorno alle 10:00 su Rai 5.

pamina

Andrea Rost © Lelli e Masotti

André Cluytens 50 years

giugno 3, 2017
Cluytens-Andre-

André Cluytens

50 anni fa, il 3 giugno 1967, moriva André Cluytens, stroncato a soli 62 anni da un male incurabile. Nato in Belgio, ma cittadino francese dal 1940 fu uno dei maggiori interpreti non solo del repertorio francese, ma anche austro-tedesco. Rimangono leggendarie molte interpretazioni wagneriane a Bayreuth e anche un memorabile Ring alla Scala nel 1963. Appresi la notizia della sua morte da un articolo su La Stampa del 6 giugno 1967 (allora i quotidiani davano meno spazio ai gossip politici e più spazio alla musica classica) in cui Massimo Mila, che firmava ancora con le iniziali, tracciava un efficace ritratto del grande Maestro. Lo riporto sotto, sperando che si riesca a leggere.

Immagine

© La Stampa

Conoscevo bene l’arte di Cluytens attraverso le incisioni e le trasmissioni radio e ne fui particolarmente dispiaciuto. Non ho avuto modo di assistere a un suo concerto: l’ultimo concerto alla Rai di Torino risale al 1962, se non erro, e io abitavo altrove.

Cluytens-Andre-01

La Warner Music in occasione del 50enario pubblicherà il 16 giugno prossimo un box di 65 (sessantacinque!) CD con le incisioni di Cluytens in ambito sinfonico e conceristico, mancano le incisioni operistiche, ma non si esclude che possano seguire.

box

Il prezzo è molto conveniente e potrebbe essere un acquisto irrinunciabile per gli ammiratori del Maestro.

Addio a Jeffrey Tate

giugno 2, 2017

Jeffrey_Tate

È con grandissimo dispiacere che ho appreso la notizia della morte di Jeffrey Tate, avvenuta oggi pomeriggio a Bergamo all’Accademia Carrara. Il Maestro è stato colto da un infarto nei pressi del guardaroba della Pinacoteca. Aveva 74 anni. Era atteso a Torino dove avrebbe dovuto dirigere un concerto alla OSN Rai giovedì prossimo. Fortissimo il legame con il pubblico torinese: Tate era stato per tanti anni direttore onorario della OSN Rai.