Posts Tagged ‘L’elisir d’amore’

L’ELISIR D’AMORE di Donizetti (Macerata,2002) su Rai 5

luglio 25, 2020

Domani sarà replicato su Rai 5 L’elisir d’amore andato in scena allo Sferisterio di Macerata nel 2002. Protagonisti principali Valeria Esposito, Aquiles Machado, Enrico Marrucci, Erwin Schrott. La regia è affidata a Saverio Marconi, specializzato in musical, la direzione a Niels Muus. Lo avevo già segnalato:

https://musicofilia.wordpress.com/2012/11/24/lelisir-damore-di-donizetti-macerata2002-su-rai-5/

Esiste anche il DVD:

ea

L’ELISIR D’AMORE di Donizetti (Macerata,2018) su Rai5

agosto 1, 2019

Un Elisir d’amore “balneare” questo con la regia di Damiano Michieletto che sarà replicato stasera su Rai 5. È presente su Rai Play da circa un anno e credo che tutti ormai lo abbiano visto. In caso contrario vale davvero la pena vederlo (o rivederlo), secondo me è una delle migliori regie di Michieletto. Chi detesta gli allestimenti “innovativi” non si scoraggi, superati i primi 15 minuti inizierà a divertirsi e non smetterà più.

“L’elisir d’amore” di Donizetti dallo Sferisterio di Macerata su RAI 5

luglio 25, 2018

Domani in prima serata su RAI 5 andrà in onda “L’elisir d’amore” attualmente in scena allo Sferisterio di Macerata. L’elemento di maggior interesse è la regia di Damiano Michieletto, che realizzata per Valencia e Madrid giunge a Macerata e sta facendo discutere.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/musica/2018/07/21/michieletto-mio-elisir-amore-in-spiaggi_d5f80f95-39aa-4477-aa6f-cc648bce46aa.html

Insomma chi non ama gli allestimenti innovativi tolga il video… gli altri avranno di che scialare.

 

 

 

“L’elisir d’amore” di Donizetti (Malpensa, 2015) su Rai 5

ottobre 28, 2017

Viene replicato domani su Rai 5 L’elisir d’amore che fu trasmesso il 17 settembre 2015 in diretta dall’Aeroporto della Malpensa. Ne scrissi a suo tempo:

https://musicofilia.wordpress.com/2015/09/16/lelisir-damore-di-donizetti-dalla-malpensa-in-diretta-su-rai-5/

L’ELISIR D’AMORE di Donizetti dalla Malpensa in diretta su Rai 5

settembre 16, 2015
Prove dell'Elisir d'amore all'Aeroporto della Malpensa © Il Giorno

Prove dell’Elisir d’amore all’Aeroporto della Malpensa © Il Giorno

Domani 17 settembre 2015 alle ore 18:45 “decollerà” (non so se il termine sia giusto) da Milano Malpensa L’elisir d’amore di Donizetti. Diretta su Rai 5, differita su Arte alle 20:15, differite su Rai 5 domenica e martedì. È probabile che i cosiddetti “puristi” torcano il naso: in realtà simili operazioni non sono neanche più così inconsuete da destare scandali, ma neppure eccessivi entusiasmi. Tra i produttori dell’iniziativa c’è la Televisione Svizzera che anni fa aveva la consuetudine di proporre in autunno allestimenti lirici in luoghi non destinati all’opera. Si iniziò con La Traviata alla Stazione Centrale di Zurigo, l’anno seguente La Bohème nel condominio, poi Aida sul Reno. Aida fu l’ultima produzione…: dietro di esse c’era sicuramente Alexander Pereira, allora sovrintendente a Zurigo e attualmente sovrintendente della Scala. Pereira stesso quando era al Festival di Salzburg, due anni fa portò Die Entführung aus dem Serail all’Aereoporto di Salzburg (fu trasmesso da Servus Tv), insomma niente di nuovo o quasi. Quali le motivazioni dietro a siffatte iniziative? quelle dichiarate sono la volontà di portare l’opera in mezzo ad un pubblico che non è solito fruirne, quello di dare vita nuova a un genere che nei luoghi sacri rischia di diventare reperto archeologico, nonché quello di dare (anche) un linguaggio televisivo all’opera, per cui la diretta in tal caso è conditio sine qua non. L’esempio migliore, secondo me, fu l’Aida sul Reno, in quanto parallelamente all’opera si svolgevano talk show su di essa, che era possibile seguire sintonizzandosi su altro canale. In fondo anche le produzioni Rai di Andermann avevano uno scopo dichiarato di tal fatta, anche se riuscì in questo senso solo Tosca nei luoghi e nelle ore, almeno a mio parere.

Le prove di

Vittorio Grigolo prova Elisir d’amore © Il Giorno

Nemorino sarà Vittorio Grigolo (che fu Alfredo nella Traviata alla Stazione di Zurigo), Adina Eleonora Buratto, Dulcamara Michele Pertusi, Belcore Mattia Olivieri, Giannetta Sofia Mechedlishvili. Regia di Grischa Asagaroff, direttore Fabio Luisi.

Le prove di

Vittorio Grigolo ed Eleonora Buratto provano © Il Giorno

Comunque la si pensi pronti al “decollo”…

——–

Contrariamente a quanto segnalato sopra Giannetta era Bianca Tognocchi.

“… poiché non sono amato voglio morir aviere”… vendé la libertà si fe’ aviatore” Chissà in quale compagnia aerea era stato assunto Nemorino? Vorrei evitarla, anche perché assume i piloti senza neanche un corso di addestramento.. A parte queste “amenità”, forse evitabili (?), lo spettacolo è andato bene. Il modello più evidente era La Traviata alla Stazione Centrale di Zurigo. La matrice televisiva dello spettacolo era patente nella conduzione di Annette Gerlach e Neri Marcorè, che non si sono limitati alla solita introduzione, ma sono intervenuti in itinere con interviste ai personaggi. Il pubblico presente in aeroporto sembrava soddisfatto. Alcuni non erano passeggeri, ma veri e propri spettatori. A me ha creato un po’ di disorientamento, soprattutto nel I atto, troppa confusione, troppa gente in scena; insomma avrei preferito un’altra location, ma questo è un altro discorso…. Rimane sempre il dubbio di quanto questo “elisir” abbia contribuito a far nascere l’amore per l’opera in chi ne è digiuno: forse non più del vino spacciato da Dulcamara? chissà…