Posts Tagged ‘romeo e giulietta’

ROMEO E GIULIETTA di Prokof’ev (Milano,2017) su Rai 5

gennaio 10, 2019

locandina

Stasera in prima serata Rai 5 replicherà Romeo e Giulietta di Prokof’ev nella edizione andata in scena alla Scala nel gennaio 2017 e diffusa in diretta il 15 gennaio 2017 nei cinema e in lieve differita alle 21:15 in tv.

bolle copeland

Roberto Bolle e Misty Copeland © Brescia & Amisano

L’interesse principale è la presenza di Roberto Bolle nel ruolo di Romeo e di Misty Copeland nel ruolo di Giulietta.

copeland bolle

Misty Copeland e Roberto Bolle © Brescia & Amisano

La coreografia è quella di Kenneth MacMillan (ripresa con poche variazioni da Julie Lincoln): è un classico intramontabile e si rivede sempre con immenso piacere.

finale

Scena finale © Brescia & Amisano

Chi non l’avesse visto non lo perda, chi l’avesse già visto lo riveda: ne vale la pena. Rimando al post del 2017:

https://musicofilia.wordpress.com/2017/01/14/romeo-e-giulietta-di-prokofev-dalla-scala-di-milano-su-rai-5/

Annunci

“Romeo e Giulietta” di Prokof’ev dalla Scala di Milano su Rai 5

gennaio 14, 2017
romeo-e-giulietta

Scena dal balletto ©Brescia & Amisano

Domani sera alle 21:15 su Rai 5 grande appuntamento con il balletto: Romeo e Giulietta di Prokof’ev in scena al Teatro alla Scala di Milano. È la classica coreografia di Kenneth MacMillan. Stelle di eccezione: Roberto Bolle (Romeo),

bolle

Roberto Bolle ©Brescia & Amisano

Misty Copeland (Giulietta).

copeland

Misty Copeland ©Brescia & Amisano

Dirige l’Orchestra della Scala Patrick Fournillier.

bolle-copeland

© Brescia & Amisano

Sarà una gioia per gli occhi, sia per la coreografia, sia per la bellezza (oltre che per la bravura) dei due protagonisti.

mc

Misty Copeland

La Copeland oltre a essere una delle migliori stelle della danza è una delle donne più belle al mondo.

roberto-bolle

Roberto Bolle

Sulla bellezza di Roberto Bolle lascio che ad esprimersi sia chi se ne intende più di me. Insomma un appuntamento da non perdere. A proposito: anche stavolta è una differita… e Nessun dorma?

“Romeo e Giulietta” di Prokof’ev su Rai 5

aprile 2, 2016

Il prossimo 23 aprile sarà il 400° anniversario della morte di William Shakespeare. Rai 5 sta dedicando la programmazione di questo mese a opere di Shakespeare (almeno a quel che pare…). Un parallelo tra il teatro di prosa e le opere liriche o i balletti ispirati dai soggetti shakespeariani. Questa settimana “Romeo e Giulietta”, la prossima “Otello”, poi…. si vedrà…

locandina

Quindi domani, 3 aprile, Romeo e Giulietta, il balletto di Sergei Prokof’ev in una edizione andata in scena alla Scala nel gennaio 2000 e che vede Alessandra Ferri nella parte di Giulietta.

Aferri 1

Alessandra Ferri ©A.Tamoni

Nel ruolo di Romeo c’è Angel Corella.

acorella e aferri1

Angel Corella e Alessandra Ferri ©A.Tamoni

La coreografia è quella di Kenneth Macmillan. Secondo me la più bella in assoluto, come la migliore Giulietta è Alessandra Ferri.

af e ac

Angel Corella e Alessandra Ferri © A.Tamoni

Esiste un video stupendo di questa coreografia dalla ROH con la regia tv dello stesso Macmillan e con la Ferri nel ruolo di Giulietta (ne consiglio assolutamente la visione). Comunque anche questa ripresa scaligera non è poi da meno.

acorella e aferri2

Il commovente finale ©A.Tamoni

È già stato trasmesso da Rai 5 e segnalo il post di allora:

https://musicofilia.wordpress.com/2012/06/23/romeo-e-giulietta-di-prokofev-scala2000-su-rai-5/

aferri e acorella

Scena dell’addio © A.Tamoni

Chi ama la musica e il balletto non lo perda.

ROMEO E GIULIETTA di Prokof’ev (Scala,2000) su Rai 5

giugno 23, 2012

Domani su Rai 5 mattinata all’insegna del balletto: Romeo e Giulietta di Prokof’ev in un allestimento andato in scena al Teatro alla Scala nel 2000. Si riprende una celeberrima coreografia di Kenneth MacMillan per il Royal Ballet con i dovuti adattamenti. Protagonista Alessandra Ferri, secondo me la miglior Giulietta in assoluto, già presente nell’edizione londinese di 17 anni prima, immortalata da un video che porta la firma di MacMillan anche nella regia televisiva e che è la più riuscita edizione del balletto. In questo della Scala  forse non si raggiungono gli stessi vertici, però siamo a livelli altissimi.

Alessandra Ferri (Giulietta) alla Scala nel 2000

Accanto a lei il Romeo di Angel Corella.

Alessandra Ferri (Giulietta) e Angel Corella (Romeo) alla Scala nel 2000

Da non perdere assolutamente per chi ama il balletto, ma anche per chi ama la musica: il Romeo e Giulietta di Prokof’ev è un capolavoro assoluto!

Scena dell’addio.

ROMEO E GIULIETTA di Prokofiev: DVD in edicola

febbraio 4, 2009

Terzo numero della collana “Invito al balletto” della De Agostini, l’edizione del Romeo e Giulietta di Sergei Prokofiev con la coreografia di Rudolf Nureiev, registrata all’Opéra-Bastille nel luglio 1995.

La coreografia di Nureiev è dominata dall’idea della morte fin dalla prima scena, in cui a mo’ di introduzione si vede un carro che trasporta i morti delle contese tra Capuleti e Montecchi. Storia più di morte che d’amore questo Romeo e Giulietta secondo il grande Rudolf, ambientata in una Verona violenta e spietata.

Costumi sontuosi, vera gioia per gli occhi, scene sfarzose (adeguate al megapalcoscenico dell’Opéra Bastille) poco aderenti comunque alla Verona quattrocentesca che vorrebbero riprodurre, solisti (Monique Loudières e Manuel Legris) davvero superlativi: queste le carte vincenti della produzione. Le nuoce, secondo me, una ridondanza (troppi personaggi in scena, troppi movimenti, troppo … di tutto) che a lungo andare stanca, soprattutto in una visione tv. Versione più che integrale (alcuni numeri della partitura sono reiterati per esigenza coreografica), con buona esecuzione orchestrale affidata alla esperta direzione di Vello Pahn. Eccellenti immagini video e sound ottimo nel Dolby Digital 5.1, meno nel Dolby Digital 2.0 (faccio però riferimento all’originale Warner Music, non garantisco per le copie distribuite in edicola).

E’ un peccato, secondo me, che la De Agostini non abbia optato per l’edizione del Royal Ballet con la coreografia di Kenneth Mac Millan e la stratosferica Giulietta di una giovanissima Alessandra Ferri, presente nello stesso catalogo Warner. Versione questa davvero unica, di una fluidità narrativa quanto mai coinvolgente, ambientata in una sorta di teatro elisabettiano, è teatro alla massima potenza. Forse la ripresa video-audio più datata, ma pur sempre comunque dignitosa, hanno determinato la scelta per il prodotto più recente, che se pur bello non regge però a mio giudizio il confronto con la versione capolavoro. Peccato!

Un momento della versione in subject: la celeberrima Danza dei Cavalieri