Posts Tagged ‘Rossini’

“Le Comte Ory” di Rossini su Rai 5

dicembre 1, 2018

Oggi pomeriggio anziché replicare Il viaggio a Reims diretto da Abbado con la regia di Ronconi, Rai 5 trasmetterà Le Comte Ory nell’allestimento del ROF 2009. Una replica anche questa dal momento che fu diffuso nel luglio dello scorso anno.

https://musicofilia.wordpress.com/2017/07/08/le-comte-ory-di-rossini-pesaro-2009-su-rai-5/

Annunci

IL VIAGGIO A REIMS di Rossini (ROF,1984) su Rai 5

novembre 24, 2018
rof-1984-ilviaggioareims1

© ROF/ Studio Ambrosini

Domani andrà in onda su Rai 5 Il viaggio a Reims di Rossini nella “storica” edizione del ROF 1984. Regia di Luca Ronconi, direzione di Claudio Abbado, cast stellare tra cui: Gasdia, Valentini Terrani, Cuberli, Ricciarelli, Gimenez, Ramey, Raimondi, Dara, Matteuzzi. Marionette di Gianni e Cosetta Colla, scene e costumi di Gae Aulenti. Chamber Orchestra of Europe, Coro Filarmonico di Praga. 

rof-1984-ilviaggioareims5

© Rof/ Studio Ambrosini

La regia di Ronconi giocò con l’idea di riscoperta riempiendo la scena di monitor televisivi e mutando il viaggio dell’opera di Rossini in un evento scenico nel quale l’interno del teatro si legava alla città in cui l’opera era rappresentata. Quando il re e il suo seguito attraversavano in processione le strade cittadine, immagini di ciò che accadeva a teatro venivano proiettate da appositi schermi per le vie di Pesaro e viceversa. «Dal momento che servivano delle telecamere per portar fuori lo spettacolo – dichiarò il regista – abbiamo arricchito questa possibilità facendo in modo che le telecamere stesse diventassero parte dello spettacolo: naturalmente rapportando queste possibilità all’argomento dell’opera, ossia utilizzandole per inventare un allestimento che si svolge contemporaneamente in due luoghi. Con un gruppo di personaggi da una parte e l’incoronazione del re a Reims dall’altra».

rof-1984-ilviaggioareims8

© ROF/Studio Ambrosini

Paolo Gallarati così scriveva su La Stampa del 19 agosto 1984: Evidenziando la componente ironica che caratterizza la partitura nella fantasia dei suoi contrasti stilistici, Luca Ronconi ha impostato una regia brillantissima che smaschera i meccanismi convenzionali dell’allegoria celebrativa. Vestiti dei rispettivi colori nazionali nei costumi disegnati da Gae Aulenti, i personaggi percorrono il palco e la platea del raccolto auditorium Pedrotti sovrastato da uno schermo mobile, dall’ organo e dal teatro delle marionette di Gianni e Cosetta Colla, che scende occasionalmente dall’ alto a rappresentare le scene di danza. Alla fine, proveniente dalla piazza esterna, entra dal fondo il corteo reale con un colpo di scena di grande effetto. Esattamente come Rossini, Ronconi gioca a rimpiattino col teatro e stringe tutto nell’ organica unità di una visione moderna, piena di affascinanti trovate figurative.

 

ZELMIRA di Rossini (Pesaro,2009) su Rai 5

novembre 17, 2018

Domani per il ciclo dedicato a Rossini Rai 5 replicherà Zelmira nella edizione del ROF del 2009 diretta da Roberto Abbado e la regia di Giorgio Barberio Corsetti. Rimando a un post scritto in precedenza:

https://musicofilia.wordpress.com/2015/11/14/zelmira-di-rossini-su-rai-5/

“Mosè in Egitto” di Rossini (Pesaro,2011) su Rai 5

novembre 10, 2018

Domani replica su Rai 5 del Mosè in Egitto di Rossini andato in scena nel 2011 al Rossini Opera Festival. Lo segnalai già:

https://musicofilia.wordpress.com/2015/04/18/mose-in-egitto-di-rossini-rof2011-su-rai-5/

IL BARBIERE DI SIVIGLIA di Rossini (Arena di Verona,2018) su 3sat

novembre 10, 2018
ensemble

Scena di insieme ©Ennevi

Stasera alle 20:15 andrà in onda su 3sat Il Barbiere di Siviglia di Rossini rappresentato all’Arena di Verona questa estate.

nucci

Leo Nucci ©Ennevi

Leo Nucci nei panni di Figaro è il mattatore della serata. Accanto a lui un’altra gloria della lirica: Ferruccio Furlanetto nel ruolo di Don Basilio. Nino Machaidze è Rosina, Dmitry Korchak è Almaviva, Carlo Lepore Don Bartolo.

Korchak Machaidze

Dmitry Korchak e Nino Machaidze © Ennevi

Sul podio Daniel Oren, la regia è di Hugo de Ana. Si tratta di un Barbiere che non ha scrupoli filologici e segue la vecchia tradizione esecutiva, né forse potrebbe essere altrimenti all’Arena di Verona. Oren comunque evita eccessi di dubbio gusto. La regia di de Ana è anch’essa nel solco della tradizione. Comunque il divertimento è assicurato.