Posts Tagged ‘Wagner’

“Der fliegende Holländer” di Wagner alla OSN Rai

maggio 25, 2018

James Conlon, direttore principale della OSN Rai, avrebbe tra i suoi progetti quello di eseguire Wagner nelle stagioni concertistiche. Lo scorso anno fu la volta della Walkiria: sciaguratamente solo il primo atto, più frustrante che un coitus reservatus; lo so che altre istituzioni ben più blasonate lo propongono, ma è una pratica da evitare, anche se sono quasi rassegnato alla proposta di un secondo del Tristano (già fatto in sede OSN anni fa), del terzo del Siegfried e di quelli dove c’è un grande duetto d’amore… Quest’anno è andata meglio: Der fliegende Holländer, opera di durata ragionevole e contenibile in una serata da concerto. Conlon mi pare che nell’interpretare Wagner si rifaccia alla tradizione di Knappertsbusch, Keilberth…, insomma sonorità roboanti, dinamiche spinte dal mezzo forte in su, temi scolpiti con forte plasticità. I personaggi vengono presentati come miti e spogliati di peculiarità umane, tranne alcuni. Siamo quindi agli antipodi dalla concezione di Karajan e prima di lui Clemens Krauss, Bruno Walter, e in cointemporanea in parte Karl Böhm, in cui la concezione diviene lirica, i personaggi umanizzati, l’orchestra di conseguenza impostata su ben altre dinamiche. Quest’ultima concezione che in passato fece tanto discutere sta oggi un po’ prevalendo forse, dicono i malpensanti, più per la mancanza di cantanti wagneriani dotati di mezzi vocali possenti che per motivazioni interpretative.

JCON

James Conlon

Si parte dunque con un Ouverture scatenata e tale da abbattere qualunque vascello, fantasma o meno. I cantanti sono stati scelti in modo da sostenere tali dinamiche e inserirsi bene in questa concezione “mitica” dell’opera. Su tutti svetta Amber Wagner, che aveva già affrontato il ruolo di Senta a Santa Cecilia nel marzo scorso con Mikko Franck sul podio. Mezzi vocali possenti, tali da sovrastare non solo Erik, ma anche l’Olandese.

AWag

Amber Wagner

L’Olandese è Tómas Tómasson, bene in parte, efficace nel monologo e nei duetti con Daland e Senta.

TOma

Tomas Tomasson

Daland è Kristinn Sigmundsson, per coincidenza islandese come Tómasson, secondo me il più convincente interprete della serata, ma forse dipende anche dal fatto che Daland non viene “mitizzato” ed è lasciato nella sua umanità con debolezze e difetti, peculiarità che il Sigmundsson fa risaltare con efficacia.

KSigm

Kristinn Sigmundsson

Umanità che emerge anche nel Timoniere di Matthew Plenk, molto bravo.

mPlen

Matthew Plenk

Così come nella Mary di Sarah Murphy.

SMur

Sarah Murphy

Rodrick Dixon ha interpretato il ruolo di Erik. Bella voce, parte forse un po’ ingrata, dovendo competere con una Senta dalla voce stentorea.

RDix

Rodrick Dixon

I Cori Filarmonico Slovacco e Maghini hanno dato ottima prova nel primo e soprattutto nel terzo atto.

oe c

Orchestra e Cori

Orchestra in forma smagliante, chiamata a superare una prova non da poco. L’opera è stata eseguita nella versione in tre atti, con un intervallo dopo il primo che ha dato occasione a parte del pubblico di abbandonare, forse scoraggiato dal proseguimento… I superstiti hanno tributato ovazioni calorose agli interpreti.

© foto M. Vernetti

 

Annunci

Europakonzert 2018 dei Berliner Philharmoniker su ARD

maggio 1, 2018
bay_oper450

La Markgraefliches Opernhaus di Bayreuth

In diretta tv su ARD o in diretta streaming sulla Digital Hall (per gli abbonati) alle 11:00 il rituale concerto dei Berliner Philharmoniker, quest’anno dalla Markgräfliches Opernhaus di Bayreuth. Dirige Paavo Järvi, solista Eva Maria Westbroek. In programma Beethoven (Leonora n.3 e Quarta Sinfonia) e Wagner (Wesendonck Lieder).

“Götterdämmerung” (Scala,2013) su Rai 5

novembre 25, 2017

locandina

Termina domani con Götterdämmerung la riproposta su Rai 5 del Ring diretto da Barenboim con la regia di Guy Cassiers.

Lryan

Lance Ryan © Brescia e Amisano

Due recensioni che si riferiscono però alle recite che furono dirette da Karl Heinz Steffens, che sostituì Barenboim indisposto:

http://www.operaclick.com/recensioni/teatrale/milano-teatro-alla-scala-g%C3%B6tterd%C3%A4mmerung

http://www.gbopera.it/2013/05/ti-canto-qualche-storia-dei-miei-giorni-di-un-tempo-gotterdammerung-alla-scala/

Itheorin

Iréne Theorin © Brescia e Amisano

È stata questa una delle poche occasioni di vedere in TV il Ring in modo continuativo: ne va dato atto a Rai 5.

asamuil lryan

Lance Ryan e Anna Samuil © Brescia e Amisano

SIEGFRIED (Scala,2012) su Rai 5

novembre 18, 2017

locandina

Proseguono su Rai 5 le repliche del Ring diretto da Barenboim con la regia di Guy Cassiers. Domani Siegfried.

atto i

Peter Bronder e Lance Ryan nel I atto © Brescia e Amisano

Fu tramesso in diretta nell’ottobre 2012:

https://musicofilia.wordpress.com/2012/10/24/siegfried-in-diretta-dalla-scala-su-rai-5/

stemme ryan

Nina Stemme e Lance Ryan nel III Atto © Brescia e Amisano

Recensioni:

http://www.operaclick.com/recensioni/teatrale/milano-teatro-alla-scala-siegfried

http://www.gbopera.it/2012/11/milano-teatro-alla-scala-siegfried/

duetto

Nina Stemme e Lance Ryan nel duetto © Brescia e Amisano

“Die Walküre” su Rai 5

novembre 11, 2017

20101207WALK_1700_O

Domani prosegue su Rai 5 la riproposta del Ring diretto da Barenboim con la regia di Guy Cassiers.

walkure1

Waltraud Meier e Simon O’Neill ©Brescia e Amisano

Prima giornata: Die Walküre. Questa Walküre segnò il ritorno alla diretta dalla Scala sulle reti Rai. Poiché con questo Ring Rai Cultura vuole omaggiare Barenboim che tra pochi giorni festeggia i suoi 75 anni, ma anche celebrare (forse il termine è un po’ esagerato) i 40 anni di collaborazione tra Rai tv e La Scala andrebbero ricordate alcune cose.

walkure2

Vitalij Kowaliov e Ekaterina Gubanova © Brescia e Amisano

Tutto ebbe inizio il 7 dicembre 1976: Otello di Verdi, regia di Zeffirelli e direzione di Carlos Kleiber. I miei coetanei ricordano sicuramente l’evento di quella prima diretta tv dalla Scala. Si proseguì, anche se il S.Ambrogio talvolta venne differito per varie cause, fino a quando l’opera venne esiliata dalle reti Rai. Un direttore Rai ebbe il coraggio di riproporla con il Macbeth nel 1997, vi fu una vera e propria rivolta dei giornalisti del TG1 per lo slittamento orario della testata, così il rapporto si interruppe fino al 2010 con la nascita di Rai 5.

walkure3

Nina Stemme e Vitalij Kowaliov © Brescia e Amisano

Insomma ci sarebbe poco da celebrare, piuttosto sarebbe ora che in Rai recitassero un mea culpa: forse fanno finta di non ricordare che le dirette dalla Scala erano trasmesse su Sky e su Arte fino al 2009 e venivano differite su Rai 3 in pieno agosto.

walkure4

La cavalcata delle Walkirie ©Brescia e Amisano

Comunque si spera che l’impegno di Rai Cultura continui anche a favore della musica classica.

walkure5

Kowaliov e la Stemme ©Brescia e Amisano

Poiché è una plurireplica rimando a uno dei post scritti in precedenza:

https://musicofilia.wordpress.com/2012/10/13/die-walkure-di-wagner-scala2010-su-rai-5/