DON GIOVANNI di Mozart diretto da Muti (Scala,1987) su Rai 5

Spettacolo celeberrimo inaugurò la stagione 1987/88 della Scala. Regia di Giorgio Strehler e direzione di Riccardo Muti. Era attesa la diretta tv che saltò per il veto di Strehler, convinto che l’illuminazione della sala per effettuare la ripresa avrebbe compromesso la riuscita dello spettacolo. Fu quindi trasmessa una replica in differita il pomeriggio del 25 aprile 1988 (!!!), dopo una lunga attesa da parte dei melomani. Quasi in contemporanea uscì il VHS (che allora avevano prezzi da capogiro). Era il periodo aureo del connubio Muti-Scala e questo Don Giovanni ne è testimonianza.

In basso a sx: Thomas Allen (Don Giovanni), dall'alto in senso orario: Ann Murray (Donna Elvira), Edita Gruberova (Donna Anna), Claudio Desderi (Leporello), Susanne Mentzer (Zerlina), Francisco Araiza (Don Ottavio)

Lo spettacolo di Strehler è molto bello e oggi  che siamo abituati ai Don Giovanni firmati Kusej, Mussbach, Guth, Tcherniakov potrà essere un esempio di come si può essere geniali senza stravolgere necessariamente l’opera.

Strehler & Muti

Il cast vocale è di notevole livello: nel ruolo eponimo Thomas Allen, al suo fianco il Leporello efficace di Claudio Desderi. Edita Gruberova è Donna Anna, Ann Murray è Donna Elvira, la deliziosa Susanne Mentzer è Zerlina.

Thomas Allen e Susanne Mentzer nel Don Giovanni alla Scala

Francisco Araiza è Don Ottavio, Natale de Carolis è Masetto, Sergei Koptschak il Commentatore.

Susanne Mentzer e Natale de Carolis nel Don Giovanni

La regia televisiva di Carlo Batistoni è un po’ mutocentrica e insiste forse troppo sul Maestro, talvolta rovinando, secondo me, alcuni momenti in cui l’immagine corrucciata di Muti si sovrappone a quella di alcune scene dello spettacolo. Anche questo comunque è una testimonianza del momento magico di Muti alla Scala.

Il DVD dello spettacolo fu una delle prime opere vendute  a basso costo  in questo supporto in edicola. Se qualcuno non lo conoscesse non lo perda: Rai 5,  ore 10:00

"Là ci darem la mano...." : la Mentzer e Allen (Scala, 1987)

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

3 Risposte to “DON GIOVANNI di Mozart diretto da Muti (Scala,1987) su Rai 5”

  1. Pramzan Says:

    Vi mando questa:

    Stasera dalle 19.55 su Tv Parma (visibile per tutti in streaming su http://www.tvparma.it/diretta_tv.html ) in diretta dal Teatro Regio di Parma:

    Un ballo in maschera

    Riccardo FRANCESCO MELI
    Renato VLADIMIR STOYANOV
    Amelia KRISTIN LEWIS
    Ulrica ELISABETTA FIORILLO
    Oscar SERENA GAMBERONI
    Silvano FILIPPO POLINELLI
    Samuel ANTONIO BARBAGALLO
    Tom ENRICO RINALDO
    Un giudice COSIMO VASSALLO
    Un servo ENRICO PAOLILLO

    Maestro concertatore e direttore GIANLUIGI GELMETTI
    Regia MASSIMO GASPARON
    da un’idea di PIERLUIGI SAMARITANI
    Scene e costumi PIERLUIGI SAMARITANI
    Maestro del coro MARTINO FAGGIANI
    ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO REGIO DI PARMA
    Nuovo allestimento del Teatro Regio di Parma
    in coproduzione con Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena
    Spettacolo con sopratitoli

  2. Roberto Mastrosimone Says:

    Grazie della segnalazione alla quale darò maggior risalto con un articolo ad hoc

  3. Giacomo Says:

    Quell’anno vidi questo meraviglioso spettacolo ben 4 volte. In due casi coincisi con le riprese televisive che, se da una lato ci hanno permesso di avere una testimonianza video, dall’altro alterarono in forma radicale tutto il maniacale e bellissimo lavoro fatto sulle luci. Un’allestimento dove la penombra, il controluce erano fondamentali alla lettura generale. Ho poi rivisto la produzione nel 1993 de 1995 con cast diversi dove ha mantenuto tutti il suo fascino sebbene senza la mano diretta di Strehler. Rimane l’esperienza teatrale più affascinante, intensa, conturbante che ho avuto nella mia vita di spettatore lirico. Pensate……senza dover ricorrere a quei giochetti registici assurdi che si vedono oggigiorno ma lavorando sull’allusione, il suggerimento. Ecco, oggi invece di suggerire interpretazioni si sottolineano idee che spesso non hanno nulla a che fare con l’opera. Muti con Mozart è sempre capace di evidenziare la teatralità, la parola e la sublime verità della vita della sua musica. Un vero peccato che oggi non diriga con la frequenza di una volta opere del genio salisburghese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: