Posts Tagged ‘Claudio Desderi’

“Così fan tutte” di Mozart (Milano, 1989) su Rai 5

agosto 25, 2018

Domani su Rai 5 replica di “Così fan tutte” nella edizione della Scala del 1989. Un’occasione per ricordare anche Claudio Desderi, scomparso lo scorso giugno.

https://musicofilia.wordpress.com/2011/09/18/cosi-fan-tutte-di-mozart-diretto-da-muti-scala1989-su-rai-5/

Annunci

Addio a Claudio Desderi

luglio 1, 2018

FOTO-DESDERI

È con grande dispiacere che ho appreso la notizia della scomparsa di Claudio Desderi avvenuta ieri  30 giugno 2018. Il Baritono aveva 75 anni. Aveva debuttato nel 1969. La prima volta che vidi e ascoltai Claudio Desderi fu agli inizi degli anni 70: sostituì un altro collega nel Winterreise di Schubert in un concerto per l’Unione Musicale di Torino: fu una sorpresa per tutti. La ricordo ancora a distanza di circa 50 anni. Interprete raffinatissimo e di somma intelligenza eccelse soprattutto nel repertorio mozartiano e rossiniano. Fu anche direttore artistico del Regio di Torino dal 1999 al 2001: per onestà devo ammettere che non sempre condivisi le sue scelte artistiche durante questa carica e manifestai spesso il mio dissenso; si trattò comunque di miei punti di vista personali.

LA PIETRA DEL PARAGONE di Rossini (Scala,1982) su Rai 5

novembre 8, 2014

Continua l’omaggio a Eduardo De Filippo con La pietra del paragone di Rossini di cui Eduardo curò la regia nel febbraio 1982 alla Piccola Scala.

Locandina dello spettacolo

Locandina dello spettacolo

La ripresa tv è della data della locandina sopra riportata. Un ottimo cast: Daniela Dessì, Ugo Benelli, Alessandro Corbelli, Claudio Desderi, Julia Hamari, Justino Diaz, Antonella Pianezzola, Armando Ariostini. Sul podio Piero Bellugi.

Da domani su Rai 5, con repliche nel corso della settimana.

COSÌ FAN TUTTE di Mozart diretto da Muti (Scala,1989) su Rai 5

settembre 18, 2011

Uno dei migliori Così fan tutte in video stamane in onda su Rai 5. Tradizionale e bella la regia di Michael Hampe, valorizzata da una bella ripresa tv di Ilio Catani. La direzione di Riccardo Muti è una delle più riuscite in assoluto.

Riccardo Muti nel 1989

Riuscito anche il cast vocale. Innanzitutto un efficacissimo Guglielmo in Alessandro Corbelli.

Alessandro Corbelli nella parte di Guglielmo alla Scala

Poi un bravissimo Claudio Desderi come Don Alfonso, perfetto scenicamente e abilissimo fraseggiatore.

Claudio Desderi nella parte di Don Alfonso

Brave e belle Daniela Dessì (Fiordiligi) e Delores Ziegler (Dorabella).

Daniela Dessì (Fiordiligi) e Delores Ziegler (Dorabella)

Briosa e spigliatissima la Despina di Adelina Scarabelli.

Adelina Scarabelli nella parte di Despina alla Scala

Un po’ meno riuscito, fra tutti, il Ferrando di Josef Kundlak.

Josef Kundlak (Ferrando)

Edizione conosciuta, anche perché fu venduta un decennio fa in edicola a basso prezzo. Per chi non la conoscesse ancora, assolutamente da non perdere!

Il Barbiere di Siviglia

febbraio 20, 2009

20 febbraio 1816, al Teatro Argentina di Roma viene rappresentata per la prima volta l’opera di Gioachino Rossini. Fu un fiasco a causa dell’ostilità dei sostenitori di Paisiello che non ammettevano che un ventiquattrenne, per quanto già affermato, osasse comporre un remake dell’opera dell’anziano compositore. A nulla valse il fatto che il titolo fosse stato cambiato in Almaviva e che il libretto musicato da Rossini fosse originale. L’opera comunque non tarderà ad avere il meritato successo e diverrà il titolo più celebre del Compositore pesarese e l’opera buffa per antonomasia.

Vorrei proporre l’aria di Don Bartolo, difficilissima al punto da essere per tanto tempo sostituita con Manca un foglio di Pietro Romani. Qui canta egregiamente Claudio Desderi: siamo a Glyndebourne nel 1981, dirige Cambreling, Maria Ewing è Rosina.

Non si può però non riascoltare la celeberrima Calunnia: canta Ferruccio Furlanetto, stesso allestimento.